Prima pagina

www.messapi.info di Beniamino Piemontese messapi.info@gmail.com


 

 

 

 

 

 

 

Home Prima pagina Barocco per Duo Càlena Destino Sveva Torre di Belloluogo Parco di Belloluogo La strada di casa Appelli Lettere Archivio

 

3 novembre 2014

GIÙ LE MANI!

 

GIÙ LE MANI DAL SITO WEB DELLA

ASSOCIAZIONE IDEALE OSSERVATORIO TORRE DI BELLOLUOGO

 

Nei giorni scorsi, in maniera del tutto pretestuosa, è stato oscurato e cancellato il sito web dell'Associazione Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo.

Il sito web Messapi.info dà la sua piena solidarietà all'Associazione Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo ed in particolare alla sua Presidente, la Prof.ssa Carla De Nunzio.

Beniamino Piemontese

(autore e webmaster del sito web Messapi.info)

 

.....

5 novembre 2014

LA SOLIDARIETÀ DEL SINDACO DI LECCE

DOTT. PAOLO PERRONE

 

Gent.ma Prof.ssa De Nunzio,

 

spiace  constatare l’incresciosa situazione registrata dal vostro sito web e i conseguenti disagi arrecati.

L’Amministrazione, che da sempre cerca la massima condivisione con le problematiche dei cittadini e delle associazioni, in questa situazione, purtroppo, non può che auspicare che l’increscioso inconveniente possa essere superato e che i servizi del portale vengano ripristinati nel più breve tempo possibile.

La soluzione tempestiva dei disagi consentirà di riprendere assieme quella collaborazione, ormai consolidata nel tempo, con la vostra associazione da sempre fonte di stimoli culturali e di aggregazione sociale, elementi alla base di una società che ama definirsi civile.

 

Paolo Perrone

 

Sindaco di Lecce

 

da Palazzo Carafa - Lecce, 5 novembre 2014

 

RINGRAZIAMENTI DEL PRESIDENTE

Illustrissimo Signor Sindaco e Presidente Dott. Paolo Perrone,

La ringrazio sentitamene per la Sua pregevolissima e apprezzatissima solidarietà nei confronti miei e della mia associazione e per le Sue parole d'augurio e di incoraggiamento.
Purtroppo l'ente che ha operato in maniera tanto occulta quanto certamente pretestuosa la momentanea obnubilazione (spero non definitiva!) del nostro sito web si trova all'estero, in una sede "virtuale", e sfugge al confronto civile e rende non facile tentare le vie legali, che comunque se si renderà necessario percorrerò.
Le esprimo nuovamente i miei più sentiti ringraziamenti, e La saluto con profonda stima a nome mio e dell'intera associazione che rappresento.

Carla De Nunzio

Presidente dell'Associazione Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo - Lecce
 

....

MESSAGGI DI SOLIDARIETÀ

Prof. Teresa Maria Rauzino

Presidente del Centro Studi "Giuseppe Martella" - Peschici (FG)

 

Dispiace molto questa notizia, carissimi Carla e Beniamino.
Capisco il vostro dispiacere e disappunto perché l'ho vissuto per ben tre volte con la mia Associazione, il Centro studi Martella,  quando i nostri siti web, ospitati gratuitamente da piattaforme di  msn, splinder e foggiaweb, sono stati cancellati senza neppure darci il tempo di salvare i materiali pubblicati. Stiamo pian piano ripubblicandoli   (purtroppo alcuni sono stati perduti) su un nuovo blog: rauzino.wordpress.com
Spero possiate fare lo stesso anche voi. 
Un abbraccio.

Teresa Maria Rauzino 

....

M° Prof. Andrea Bartelucci

Musicista e Compositore

 

Giustissimo!
Giù  le mani dal vostro sito, degno di massimo rispetto e appoggio!!!!!
Auguro che il ripristino avvenga nei tempi più brevi possibili!.
Buona giornata.

Andrea Bartelucci

....

IMMAGINI

dal sito web dell'Associazione Ideale Ossevatorio Torre di Belloluogo

 

 

Immagini tratte dalla home page originale del Sito Web della

ASSOCIAZIONE IDEALE OSSERVATORIO TORRE DI BELLOLUOGO

www.torredibelloluogo.com

 

.......

6 ottobre 2014

LECCE2019

Candidatura di Lecce a Capitale europea della Cultura

Giorno dell'Eutopia

Teatro Paisiello

Beniamino Piemontese suona la cornetta davanti al Teatro Paisiello all'arrivo della Giuria internazionale con il Sindaco di Lecce Dott. Paolo Perrone, Presidente del Comitato Lecce2019 (nella foto vicino all'ingresso del Teatro)

(Foto: Archivio dell’Osservatorio Torre di Belloluogo)

 

Il Vice Sindaco di Lecce Avv. Carmen Tessitore e il marito insieme a Beniamino Piemontese e all'amico Valentino De Luca davanti al Teatro Paisiello.

(Foto: Archivio dell’Osservatorio Torre di Belloluogo)

 

ASSOCIAZIONE IDEALE OSSERVATORIO TORRE DI BELLOLUOGO

www.torredibelloluogo.com

 

.......

5 ottobre 2014

ASSOCIAZIONE IDEALE OSSERVATORIO TORRE DI BELLOLUOGO

S. O. S.

S. SALVATORE

 

A San Salvatore, con S. Maria di Kàlena nel cuore

Dal Salento al Gargano, salviamo le nostre sacre vestigia di Arte e Fede!

 

L'Associazione Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo scende nuovamente in campo a difesa della Chiesa Bizantina di san Salvatore, in agro di Gallipoli, ma ricadente nel territorio del Comune di Sannicola.

A nulla sono valse finora le accorate invocazioni, gli appelli, le azioni civili e finanche le occupazioni simboliche del Monumento svolte per anni e anni (a cominciare dal 1996) per strapparlo all'incuria e alla rovina.

Questa volta la nostra Associazione si affianca alla Fondazione Moschettini che in questi giorni ha lanciato un accorato appello al Ministro per i Beni e le attività Culturali ed a tutte le Autorità competenti per invocare la salvezza delle ultime vestigia superstiti di questo importante Monumento storico-artistico e religioso.

La nostra Associazione non poteva resta insensibile "al grido di dolore" lanciato dalla Fondazione Moschettini, tramite la voce seria ed autorevole del suo Presidente, il Dott. Luigi Del Prete.

Al Presidente della Fondazione Moschettini vanno il nostro plauso, la nostra riconoscenza e la nostra piena solidarietà.

La nostra associazione partecipa in prima fila all'iniziativa promossa ed organizzata dalla Fondazione Moschettini e scende in campo con i suoi Soci fondatori:

Prof. Maurizio Nocera, poeta e scrittore;

Prof.sa Ada Donno, giornalista e scrittrice;

M° Costantino Piemontese, artista e scrittore;

M° Beniamino Piemontese, artista e musicista;

e la sottoscritta che ha l'onore di presiedere il nostro sodalizio culturale.

L'Associazione Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo si affianca alla Fondazione Moschettini a difesa della Chiesa Bizantina di San Salvatore, come ha sempre fatto da due decenni a questa parte lottando per la salvezza, la tutela e la valorizzazione del Monumenti Bizantini del Salento (e non solo), a cominciare da San  Mauro, S. Nicola di Casole, San Pietro dei Sàmari, ecc.

Ad un mese dalla devastazione dell'alluvione nel Gargano, avvenuta alla vigilia della ricorrenza della solenne processione della Madonna di Kàlena a Peschici (8 settembre), la nostra Associazione, che dal 2009 è impegnata a difesa dell'antica Abbazia garganica intitolata alla Madonna delle Grazie in Kàlena, per la quale da moltissimi anni si batte tenacemente il Centro Studi "Giuseppe Martella" di Peschici con in testa la sua Presidente, la nostra cara amica Prof.sa Teresa Maria Rauzino, valente studiosa delle Tradizioni popolari garganiche e pugliesi, al sostegno della cui lotta in alcune occasioni siamo accorsi anche noi dal Salento.

Per sostenere moralmente e civilmente gli amici garganici che difendono l'Abbazia di Kàlena, e che hanno visto andare distrutto il loro/nostro caro Gargano, la nostra Associazione sarà domenica prossima a San Salvatore con Santa Maria di Kàlena nel cuore!

Prof.sa Carla De Nunzio

Presidente dell'Associazione Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo

Lecce, 4 ottobre 2014

 

.....

ASSOCIAZIONE IDEALE OSSERVATORIO TORRE DI BELLOLUOGO

S. O. S.

S. SALVATORE

 

IMMAGINI

 

Chiesa Bizantina di S. Salvatore

Sannicola (Le) - 5 ottobre 2014

Il M° Beniamino Piemontese suona con il Flicorno Soprano l'aria "Nessun Dorma" (dalla Turandot di G. Puccini) arrampicato sul tetto della Chiesa Bizantina di S. Salvatore.

(Foto: Archivio dell’Osservatorio Torre di Belloluogo)

Il M° Beniamino Piemontese mentre, dal tetto della Chiesa di S. Salvatore, grida:

"Vinceremo!"

(Foto: Archivio dell’Osservatorio Torre di Belloluogo)

 

ASSOCIAZIONE IDEALE OSSERVATORIO TORRE DI BELLOLUOGO

www.torredibelloluogo.com

 

.......

5 agosto 2014

 

IN MORTE DEL M° LUIGI DE GIORGI

MADONNARO SALENTINO

 

 

In Morte del M° Luigi De Giorgi
ARTISTA MADONNARO SALENTINO
 

Al Caro Maestro Luigi

Il gelido fantasma d'acciaio della morte Ti ha strappato
schiacciando beffardamente il Tuo delicato corpo d'Artista
sull'asfalto che Tu hai sempre nobilitato coi Tuoi pastelli.
Vola in cielo e dipingi con le Tue tenere mani le stupende Madonne
accompagnato dal melodioso canto dei Cori Angelici.

Beniamino Piemontese


 
ISTANZA AL SIGNOR SINDACO DI LECCE
 
In segno di Lutto per la tragica scomparsa del Maestro Luigi De Giorgi Artista Madonnaro Salentino, lo scrivente chiede al Signor Sindaco della Città di Lecce di essere autorizzato a suonare con la tromba l'Ave Maria di Gounod in Piazza S. Oronzo a Lecce, quale sentito omaggio al compianto Artista Madonnaro M° Luigi De Giorgi che ha onorato Lecce e il Salento con la Sua Arte.
In fede.

Beniamino Piemontese

 

LETTERA DEL SINDACO DI LECCE

La scomparsa del maestro Luigi De Giorgi lascia sgomenti sia per le cause che ne hanno determinato la morte sia per la perdita di un artista che aveva amato e celebrato il suo Salento.
 
Sono grato a lei, Beniamino, che con la sua iniziativa artistica vorrà ricordarlo a quanti  lo conoscevano ed apprezzavano.
 
Nulla osta, pertanto, all’omaggio musicale che lei vorrà eseguire.
 
Cordialmente la saluto.
 

Paolo Perrone

Sindaco di LECCE

 

 

Beniamino Piemontese ringrazia sentitamente il Signor Sindaco di Lecce Dott. Paolo Perrone

 

Articolo:

Melendugno.net

http://www.melendugno.net/2014/08/in-morte-maestro-luigi-de-giorgi-artista-madonnaro-salentino/

 

 

IN MORTE DEL M° LUIGI DE GIORGI

MADONNARO SALENTINO

 

IMMAGINI

 

 

 

RINGRAZIAMENTI

A nome di mia moglie Carla  e di nostra figlia Maria Luisa, ringrazio di cuore tutti i Familiari del compianto M°  Luigi de Giorgi per aver preso parte all'iniziativa in piazza S.Oronzo a Lecce in onore del loro caro congiunto.

Esprimo a nome di i partecipanti i nostri più    sentiti ringraziamenti al Signor Sindaco di Lecce Dott. Paolo Perrone per aver autorizzato lo svolgimento della nostra iniziativa.

Beniamino Piemontese

 

....

VIDEO

IN MORTE DEL M° LUIGI DE GIORGI

MADONNARO SALENTINO

 

http://youtu.be/AQ-onlP_p7Y

Video di Carla De Nunzio

 

....

POESIA

L'UOMO-BAMBINO

di B. Piemontese

 

Al M° Luigi De Giorgi

Madonnaro Salentino

 

L'uomo-bambino con le dita colorate

le tasche piene di monetine

faceva ritorno a casa

inspirando l'aria della notte

felice sulla sua bicicletta.

 

Il santo patrono San Brizio

s'era preso cura di raffigurare

alla sua festa a Calimera

tappezzando di vivaci colori

gli angoli più belli della piazza.

 

La devozione di madonne e santi

lo accampagnava per strada

rendendo la sua anima

invulnerabile alla morte

arrivata a velocità folle.

 

L'uomo-bambino con le dita colorate

l'anima pura e il volto buono

è salito in cielo a dipingere

lasciando sulla terra il ricordo

della sua semplicità.

 

Beniamino Piemontese

 

L'UOMO-BAMBINO

(file pdf)

 

Documenti

In Morte del M° Luigi De Giorgi

Il M° Luigi De Giorgi Madonnaro Salentino

.......

 

OMAGGIO LETTERARIO

L'ELICA VARIOPINTA DI LUIGI DE GIORGI

MADONNARO DI VERNOLE

 

di Maurizio Nocera

OMAGGIO LETTERARIO "L'ELICA VARIOPINTA DI LUIGI DE GIORGI" di Maurizio Nocera (pagina 1)

OMAGGIO LETTERARIO "L'ELICA VARIOPINTA DI LUIGI DE GIORGI" di Maurizio Nocera (pagina 2)

OMAGGIO LETTERARIO "L'ELICA VARIOPINTA DI LUIGI DE GIORGI" di Maurizio Nocera (pagina 3)

OMAGGIO LETTERARIO "L'ELICA VARIOPINTA DI LUIGI DE GIORGI" di Maurizio Nocera (pagina 4)

OMAGGIO LETTERARIO "L'ELICA VARIOPINTA DI LUIGI DE GIORGI" di Maurizio Nocera (pagina 5)

OMAGGIO LETTERARIO "L'ELICA VARIOPINTA DI LUIGI DE GIORGI" di Maurizio Nocera (pagina 6)

 

....

Messaggio al Poeta Maurizio Nocera

Caro Maurizio,
 
quanto dolore!
 
Ho iniziato a leggere il tuo testo, e appena ho letto:


 

Buuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuummmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmm!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

 

 

mi si è     spezzato il cuore!

Devo prendere un grande lenzuolo e piangere.

Beniamino
 

 

.......

IL PICCOLO REGNO DEGLI ARTISTI DI STRADA
 

IL PICCOLO REGNO DEGLI ARTISTI DI STRADA - Via Libertini - Lecce, 25 luglio 2014 - Foto di Beniamino Piemontese

Via Libertini - Lecce, 25 luglio 2014

Foto di Beniamino Piemontese



A
ttraversato l'arco di Porta Rudiae si incontra il piccolo regno degli "Artisti di strada",
In alto, tra le facciate dei palazzi, svetta la mole del Campanile del Duomo.
A destra, si intravvede la scalinata della Basilica del Rosario.

A questo mondo di artisti di strada apparteneva il M° Luigi De Giorgi.
Dedico questa immagine, a me tanto cara, alla sua memoria.

Beniamino Piemontese

 

.......

OMAGGIO A RESPIGHI

Tromba: Beniamino Piemontese

PINI DI ROMA
II - Pini presso una Catacomba
(Assolo di Tromba)

 

http://youtu.be/OCqUicEQzKg

 

.......

OPERA LIRICA ITALIANA PATRIMONIO IMMATERIALE UNESCO

 

Messapi.info aderisce e sottoscrive la Candidatura dell'Opera Lirica Italiana nella lista del Patrimonio Immateriale dell'Umanità come avanzata dall'Associazione "Cantori Professionisti d'Italia".

Beniamino Piemontese - Artista (autore e curatore del sito Messapi.info)

 

CANDIDATURA UNESCO

Opera Lirica Italiana nella lista del Patrimonio Immateriale dell'Umanità

Cantori professionisti d'Italia, un’associazione di cantanti lirici  italiani e stranieri residenti in Italia, è promotrice della candidatura per l’inserimento dell’Opera Lirica Italiana nella lista del Patrimonio Immateriale dell'Umanità.
Questo per dare una risposta forte e dimostrare che l’opera lirica non è  un meccanismo improduttivo, né può essere considerato un male trascurabile se i teatri d'opera italiani iniziano a chiudere i battenti.
In questo progetto non c'è alcuna volontà di affermare la vera o presunta supremazia dell'opera italiana rispetto alle sue consorelle straniere. Piuttosto vogliamo esprimere il desiderio di diffondere e preservare un bene che è ambasciatore della cultura italiana all'estero, che ha svolto un ruolo fondante nella diffusione della lingua nella Penisola e che riteniamo patrimonio identitario della Nazione. Vogliamo altresì costruire una comunità solida e creativa che senta la necessità di riflettere sulle responsabilità che tale riconoscimento comporterebbe, coltivando in questo modo l’ambizione di creare una nuova opportunità per rilanciare la produzione  artistica  e culturale italiana.
Invitiamo quindi tutti coloro che fossero sensibili al nostro progetto (privati cittadini, musicisti, critici, studiosi o appassionati, teatranti, associazioni, fondazioni liriche, enti, istituzioni) a partecipare alla raccolta firme e a propagandare questa  iniziativa.

www.cantoriproitalia.it

https://www.facebook.com/groups/342932962439408/?ref=ts&fref=ts

cantoriprofessionistiditalia@gmail.com

 

http://firmiamo.it/unesco-opera-lirica-italiana-patrimonio-umanita

 

...

APPELLO

LETTERA AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ITALIANA

 

http://www.cantoriproitalia.it/?p=678

 

 

:::::

Sostegno alla Candidatura dell'Opera Lirica Italiana a Patrimonio UNESCO
 

Lettera al Presidente della Provincia di Lecce, al Difensore Civico della Provincia di Lecce e al Sindaco di Lecce
 


Ill.mo Signor Presidente della Provincia di Lecce,

Ill.mo Signor Sindaco e Presidente del Comitato "Lecce2019",

Ill.mo Signor Difensore Civico della Provincia di Lecce,

 

tutta la nostra provincia, ed in particolare la nostra città, sono terra natìa di "Bel Canto" e di Opera Lirica, basti pensare ai ridenti e fortunati natali delle grandi voci immortali che ancora tutto il mondo onora: Tito Schipa e Franco Perulli.
 
Ed oggi c'è l'Orchestra Sinfonica ICO "Tito Schipa" che calca i palcoscenici e le piazze d'Italia facendo vibrare gli strumenti di un affiatato insieme di valentissimi professori d'orchestra che accompagnano le arie e le voci di famosi cantanti lirici.
 
Oggi il Salento e Lecce pullulano di formazioni bandistiche e orchestrali che sono la diretta prosecuzione della nobile e popolare insieme tradizione della musica che risuona da secoli nelle fastose "Casse armoniche" che ancora arricchiscono con la loro apparizione le feste e le sagre più importanti del nostro territorio.
 
Ecco quindi che l'Opera Lirica, il "Bel Canto", le "Bande" sono patrimonio nostro, di Lecce, del Salento e della nostra regione.
 
Un'importante voce corale si è levata giorni fa dal Direttivo dell'associazione "Coristi d'Italia" per rivolgere al nostro Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano l'istanza affinchè l'Opera Lirica Italiana possa ricevere dall'UNESCO il meritato riconoscimento di Patrimonio Immateriale dell'Umanità.
 
Chi scrive esprime il desiderio e fa voto che la Provincia di Lecce e la Città di Lecce, che hanno nel proprio DNA l'amore per la Lirica, possano dare la propria adesione e il proprio appoggio a questa candidatura, così come ha fatto -nel suo piccolo- l'associazione ideale Osservatorio Torre di Belloluogo (di cui lo scrivente fa parte), come attesta la lettera di adesione riportata in calce alla presente.
 
Ossequi.
 
Beniamino Piemontese
 
Lecce, 18 giugno 2014

 

:::::

A SOSTEGNO DELLA CANDIDATURA UNESCO

OPERA LIRICA ITALIANA PATRIMONIO IMMATERIALE DELL'UMANITÀ

 

ADESIONE DEL SINDACO DI LECCE

 

LETTERA DEL SINDACO DI LECCE A BENIAMINO PIEMONTESE

Il Comune di Lecce aderisce con convinzione al suo appello, considerando l'opera lirica, al pari della poesia e della letteratura, patrimonio immateriale dell'intera umanità, oltre che tratto distintivo di Lecce e dell'intero Salento.
 
Paolo Perrone

 

....

Ill.mo Signor Sindaco Dott. Paolo Perrone,
 
sono immensamente fiero ed orgoglioso di sapere che, per Sua decisione, la Città di Lecce, che è la mia città, aderisca e sostenga la candidatura avanzata dall'associazione dei "Coristi professionisti d'Italia" per il riconoscimento dell'Opera lirica italiana a patrimonio UNESCO.
 
Lecce capoluogo, e tutta intera la sua provincia, è città di Musica e musicisti: cantanti, cori, compositori, bande musicali, orchestre e gruppi musicali, ed è ricca di teatri, e politeami, e palcoscenici che ospitano rappresentazioni musicali. Ed anche le superbe chiese barocche si aprono ad accogliere la musica sacra che si eleva dagli antichi organi che vi sono custoditi, e dagli strumenti designati dai maestri di cappella, insieme con le voci dei cori. E le piazze risuonano del fascino sapiente dei timbri sonori delle casse armoniche...
 
Mi permetto di dire che mi sento oltremodo felice per il fatto di aver ricevuto la Sua importante e pregiata comunicazione il giorno della viglia degli esami di stato della mia studiosissima figlia Maria Luisa, e con affetto paterno considero ciò il migliore viatico che ci potesse essere per un felice esito della prova odierna.
 
Mi premetto di esprimere a Lei, Ill.mo Signor Sindaco Dott. Paolo Perrone, ed a tutta l'Amministrazione Comunale da Lei guidata, i sensi più profondi della mia gratitudine e riconoscenza.
 
Con ossequio.
 
Beniamino Piemontese
 
Lecce, 2 luglio 2014

 

 

:::::

A SOSTEGNO DELLA CANDIDATURA UNESCO

OPERA LIRICA ITALIANA PATRIMONIO IMMATERIALE DELL'UMANITÀ

 

ADESIONE DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA DI LECCE

 

LETTERA DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA DI LECCE A BENIAMINO PIEMONTESE

Gentile Signore,

la Provincia di Lecce manifesta apprezzamento per la nobile iniziativa intrapresa. Questo Ente promuove con convinzione  la diffusione e  fruizione della musica, attività che persegue anche grazie alla prestigiosa Orchestra Sinfonica Tito Schipa con la realizzazione di spettacoli sinfonici, lirici, corali, e concerti di altissima qualità anche su tutto il territorio nazionale e all'estero.

Esprimiamo pertanto l’adesione e l’appoggio della Provincia di Lecce, perché  l’Opera Lirica Italiana possa ottenere il riconoscimento di Patrimonio Immateriale dell’Umanità.

Distinti saluti.

Antonio Gabellone

Presidente della Provincia di Lecce

 

....

Ill.mo Signor Presidente Dott. Antonio Gabellone,
 
con grande piacere e giubilo apprendo la Sua decisione di dare l'adesione e l’appoggio della Provincia di Lecce perché l’Opera Lirica Italiana possa ottenere il riconoscimento di Patrimonio Immateriale dell’Umanità.
 
E' motivo di grande orgoglio sapere che questa Provincia e questa terra con tutto il suo bagaglio di Arte, Cultura e Civiltà decida di appoggiare e sostenere questa candidatura all'appartenenza al Patrimonio Unesco dell'Opera Lirica Italiana.
 
Ill.mo Signor Presidente Dott. Antonio Gabellone,
 
La ringrazio profondamente, e Le rinnovo i sensi della mia grandissima stima e del mio attaccamento personale.
 
Con ossequio.
 
Beniamino Piemontese
 

:::::

Lettera al Prof. Maurizio Nocera - Poeta e Scrittore (socio fondatore dell'Osservatorio Torre di Belloluogo)

 

Carissimo Prof. Maurizio Nocera,
 
ti ringrazio per il tuo giudizio positivo nei confronti di quanto ho scritto a sostegno della candidatura avanzata dai "Coristi d'Italia" per il riconoscimento dell'Opera Lirica Italiana a patrimonio immateriale Unesco.
 
Come sai, anche la nostra associazione ha voluto dare la sua adesione. Penso, però, che noi oossiamo fare un qualcosa di più oltre al fatto di sottoscrivere la petizione. La nostra città e il nostro Salento sono ricchi di teatri, palcoscenici importanti per l'Opera Lirica, in cui si esibiscono formazioni orchestrali e cantanti famosi. Ma ci sono anche le piazze nelle quali le Bande Musicali accompagnano le feste e i riti religiosi tradizionali... e poi ci sono luoghi affascinanti carichi di storia e pieni di simboli culturali, o magari luoghi interessanti nelle periferie urbane, o attraenti scenari naturalistici.
 
Ecco, penso che noi, artisti, poeti e musicisti, possiamo dare un piccolo ma concreto segno della nostra buona volontà, oltre che delle nostre qualità e capacità, per rendere una testimonianza di affetto all'Opera Lirica e per dare un segno di partecipazione alla iniziativa assunta dai "Coristi".
 
Perciò mi rendo disponibile, se tu vorrai accompagnarmi dando voce alle tue liriche e ad altri versi, a suonare con la mia tromba alcuni brani di "arie" famose e rappresentative del patrimonio lirico e musicale italiano, come "Vissi d'arte" (da Tosca), "Nessun dorma" (dalla Turandot), entrambe di Puccini, ed anche l'Intermezzo dalla Cavalleria Rusticana di Mascagni, scegliendo insieme un luogo particolarmente affascinante dove esibirci, così come abbiamo fatto recentemente nel nostro recital "167 versi e note per Veronica e Dino" svoltosi presso l'anfiteatro del parco "trax road" nel Quartiere Stadio (zona 167) a Lecce.
 
Da parte mia ci terrei a dedicare la mia partecipazione, oltre ai motivi che ho già detto, anche al ricordo di un carissimo ed indimenticabile Amico, il M° Luigi Mura, Artista eccelso, che fu sostenitore delle battaglie culturali dell'Osservatorio Torre di Belloluogo (in particolare quelle combattute in difesa della Chiesa bizantina di San Mauro a Sannicola) e del quale ricorre il prossimo 24 giugno il decennale della scomparsa.
 
Aspetto la tua risposta.
 
Cari saluti.
 
Beniamino
 

Risposta del Prof. Maurizio Nocera

Caro Benia,

la mia risposta la conosci già: sempre disponibile. Basta fissare i giorni. Ciao e... "buona tromba!"  (strumento che -come sai già  - adoro moltissimo).

Maurizio

 

 

:::::

Adesione del Presidente dell'Associazione Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo


 

ASSOCIAZIONE IDEALE

Anna Maria Massari - Antonio Leonardo Verri - Marianna Casto - Giorgio Di Lecce - Luigi Mura

Osservatorio Torre di Belloluogo

 

APPELLO

OPERA LIRICA ITALIANA

PATRIMONIO IMMATERIALE DELL'UMANITÀ

A nome mio personale e come presidente dell'Associazione Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo di Lecce, aderisco all'appello rivolto dall'Associazione "Cantori Professionisti d'Italia" al Presidente della Repubblica Italiana On. Dott. Giorgio Napolitano per il riconoscimento dell'Opera Lirica Italiana da parte dell'UNESCO quale Patrimonio Immateriale dell'Umanità.

Prof.sa Carla De Nunzio

Lecce, 17 giugno 2014


 

ASSOCIAZIONE IDEALE OSSERVATORIO TORRE DI BELLOLUOGO


 

:::::

ADESIONE DEL DIFENSORE CIVICO DELLA PROVINCIA DI LECCE

Lettera del Sen. Giorgio De Giuseppe - Difensore Civico della Provincia di Lecce

al Presidente dell'Associazione Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo

(file pdf)

 

ASSOCIAZIONE IDEALE OSSERVATORIO TORRE DI BELLOLUOGO

www.torredibelloluogo.com

 

.......

Lecce, 1 giugno 2014

Torre di Belloluogo

 

AL CARO RICORDO DI MIO ZIO FRANCO

IN MEMORIA DI FRANCESCO RUBERTO

 

Video

 

http://youtu.be/fbksQssJYQ0

 

Al caro ricordo di mio zio Franco
IN MEMORIA DI FRANCESCO RUBERTO

Tromba in Do: Beniamino Piemontese
Torre di Belloluogo - Lecce, 1 giugno 2014


Al caro ricordo di mio zio Franco ho voluto esprimere un mio sentito omaggio musicale nei pressi della Torre di Belloluogo, suonando alla tromba alcune note del Concerto in Re di Bach nella serata di domenica 1 giugno 2014.
Beniamino Piemontese

Nota: la trasposizione del brano prescelto dal Concerto in Re di J. S. Bach nella tonalità di Fa è opera del sottoscritto allo scopo di abbassare le note ad un tono più grave, per rendere la sonorità del pezzo più consono alla circostanza. B. P.

(Comunicazione scritta al Sindaco di Lecce e al Comandante della Polizia Municipale di Lecce trasmessa in data 30-05-2014)

 

.......

20 maggio 2014

INIZIATIVA CULTURALE E SOCIALE

 

167 VERSI E NOTE

COMPIANTO PER VERONICA E DINO

 

167 VERSI E NOTE PER VERONICA E DINO

 

"167 NOTE E VERSI - COMPIANTO PER VERONICA E DINO"

 

POESIA: "“Compianto"

Maurizio Nocera legge i versi della sua opera Compianto [Tallone Editore, 2006]      

MUSICA: "167 Note per Veronica e Dino"

Beniamino Piemontese fa risuonare le note della sua composizione originale

 

Anfiteatro del parco urbano trax road nel Quartiere Stadio [zona 167]

Lecce, 20 maggio 2014 - ore 18.30

 

Associazione Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo

www.torredibelloluogo.com

 

.....

Video

167 VERSI E NOTE

Iniziativa per Veronica e Dino ricordando Melissa

 

http://www.youtube.com/watch?v=MRL3Hlyyb2w

 

....

20 maggio 2014

LETTERA AL SINDACO DI LECCE

di

Carla De Nunzio

(Socio fondatore e presidente dell'Associazione Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo - Lecce)

 

Il "Cuore di Lecce"
 

Solitamente si usa l'espressione "il cuore di Lecce" per indicare il centro cittadino, il centro storico dove i monumenti più belli e ricchi di storia fanno bella mostra di sé suscitando l'orgoglio del leccesi e la meraviglia dei turisti che vi passeggiano.
Eppure io credo, con convinzione, che il vero cuore di Lecce sia il cuore dei  suoi cittadini e dove vivono i cittadini là c'è il “cuore di Lecce”.
Allora ecco il cuore di Lecce pulsare nei quartieri della cosiddetta periferia: Quartiere Stadio, Quartiere Rudiae-Ferrovia e gli altri dove vive la maggioranza dei cittadini e dove, a volte, si consumano le tragedie come quella di Veronica e Dino nel silenzio e nell'indifferenza perché la lotta per sopravvivere consuma e logora i poveri e gli emarginati e fa chiudere gli occhi e le orecchie a tutti gli altri.
È un cuore che soffre e che si scontra ogni giorno con la marginalizzazione da cui tenta di emergere tra  tante difficoltà e forse non basterà costruire edifici o migliorarne l'architettura per risolvere i problemi di tanti cittadini, dare una svolta alla lora vita e cambiare il loro futuro.
Allora ascoltiamolo per conoscerlo meglio perché è nelle periferie che batte il cuore di Lecce!

Carla De Nunzio

Presidente dell'Associazione Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo - Lecce

 


....

LA COSCIENZA DI LECCE

(risposta alla lettera "Il Cuore di Lecce")

 

Cara Carla,

la tua lettera sul "Cuore di Lecce" è molto bella e vorrei tentare di darti almeno io una piccola risposta.

C'è una materia che dovrebbe essere insegnata a scuola, a cominciare dall'asilo nido fino all'università, ed è la "Coscienza Civica".

"Ma c'è già Educazione Civica!", potrebbe obiettare qualcuno. Sono due cose diverse. La "Coscienza Civica" va oltre, è molto di più.

Non basta che un cittadino abbia raggiunto un grado accettabile di educazione civile se gli manca la coscienza civile, perché si limiterà a fare il minimo indispensabile.

Come la coscienza di ogni uomo o donna sta dentro, e vive e parla nel profondo di ciascuno, così la coscienza civile, secondo quanto intendo dire, è il livello più profondo della comunità sociale e umana, e se c'è o non c'è è cosa ben diversa.

Se è del tutto assente, allora la comunità non esiste, è solo un'aggregazione fisica, un'accozzaglia di gente rilevante solo numericamente, fisicamente ed economicamente.

Se invece c'è, la comunità può dirsi tale.

Ma ci sono la buona e la cattiva coscienza...

E la nostra Lecce, come ce l'ha (se ce l'ha) la coscienza?

Anzi, seguendo il tuo ragionamento, debbo dire in altro modo, ovvero: tutti noi cittadini di Lecce (compresi gli amministratori comunali, che sono sempre cittadini come tutti gli altri), che siamo il "Cuore di Lecce" (come dici tu), come ce l'abbiamo (se ce l'abbiamo) la "Coscienza Civica", a posto? Oppure abbiamo la coscienza sporca?

Cara Carla, scusami se puoi e dimmi che ne pensi, se vuoi.

Tuo

Beniamino

(23 maggio 2014)

 

 

....

LO SPARTITO DI "167 NOTE"

di Beniamino Piemontese

LO SPARTITO DI "167 NOTE" - di Beniamino Piemontese (Archivio dell'Osservatorio Torre di Belloluogo)

LO SPARTITO DI "167 NOTE"

di Beniamino Piemontese

(Archivio dell'Osservatorio Torre di Belloluogo)

 

 

 LETTERA A S. E. L'ARCIVESCOVO DI LECCE E AL SINDACO E AL VICESINDACO DI LECCE

 

A S. E. Mons. Domenico Umberto d'Ambrosio - Arcivescovo di Lecce
All'Ill.mo Signor  Sindaco di Lecce Dott. Paolo Perrone
All'Ill.mo Signor Vicesindaco Avv. Carmen Tessitore

e a:
Ill.ma Prof.ssa Carla De Nunzio  - Presidente dell'Associazione Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo
Ill.mo Prof. Maurizio Nocera - Poeta e Scrittore


Eccellenza Rev.ma Mons. Domenico Umberto d'Ambrosio,
Ill.mo Signor Sindaco Dott. Paolo Perrone,
Ill.mo Signor Vicesindaco Avv. Carmen Tessitore,

e carissimi Carla e Maurizio,

in allegato a questa mia troverete lo spartito di 167 NOTE PER VERONICA E DINO che suonerò durante il recital "167 VERSI E NOTE - Compianto per Veronica e Dino", la iniziativa di volontariato culturale e sociale dedicata al ricordo dei compianti coniugi Veronica Piggini e Riccardo Dino Martina.
Il recital vedrà come protagonista il poeta e scrittore Prof. Maurizio Nocera che darà lettura del testo della sua opera "Compianto". L'iniziativa è promossa dall'Associazione Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo ed avrà luogo a Lecce nei prossimi giorni presso l'Anfiteatro del parco urbano trax road nel quartiere Stadio (zona 167). Si attende la concessione del patrocinio gratuito della Città di Lecce.
 
Ossequi.
 
Beniamino Piemontese

(9 maggio 2014)
 

ASSOCIAZIONE IDEALE OSSERVATORIO TORRE DI BELLOLUOGO

www.torredibelloluogo.com

 

.......

28 aprile 2014

OMAGGIO ALLA TORRE DI BELLOLUOGO

Flicorno baritono (Bombardino):

Beniamino Piemontese

 

Come nella fiaba omonima, esiste nella realtà una "Bella addormentata nel bosco", ed essa è la Torre di Belloluogo, una bellissima e suggestiva torre medievale che giace addormentata (e dimenticata) in un parco verde, che è il parco pubblico comunale della Torre di Belloluogo, alle porte di Lecce.
Come nella fiaba, anche questa bella, cioè la Torre di Belloluogo, attende di essere cercata, baciata e risvegliata dal suo principe azzurro...
Nel frattempo, un musico si è recato presso la bella addormentata per intonare una melodia con il suo strumento dal nome singolare di "Bombardino" (come vien detto il Flicorno baritono) per accompagnare il magico sonno della sua bella Torre di Belloluogo.

Beniamino Piemontese

 

VIDEO

 

OMAGGIO ALLA TORRE DI BELLOLUOGO
Flicorno baritono (Bombardino):
Beniamino Piemontese


http://www.youtube.com/watch?v=Faz_p-lAMAE

 

.......

Video

IL RICHIAMO DI CÀLENA

Flicorno: Beniamino Piemontese

 

http://youtu.be/ZWg3do7vfa8

 

"Il richiamo di Càlena"
Flicorno: Beniamino Piemontese



Dedico la mia interpretazione di questa delicata melodia popolare alla causa della salvezza dell'antichissima Chiesa di Santa Maria di Càlena che si trova nel Gargano, esattamente nella piana di Peschici (Foggia- Italia).
Il brano è stato registrato domenica 8 settembre 2013.
Beniamino Piemontese
(Lecce)

Coordinate della Chiesa di Santa Maria di Càlena: 41.93740 16.01253 (vedi: località del video)

 

.......

Video

"Auguri con le note della tromba"
Tromba: Beniamino Piemontese

 

http://youtu.be/vLb6leai3Zg

 

Auguri di Buon Compleanno al Padre di Rosaria Ricchiuto con le note della mia tromba (Fanfara in Fa Maggiore).
Tromba: Beniamino Piemontese

 

.......

Video

"BORGO PACE"
Cornetta: Beniamino Piemontese

 

http://youtu.be/7zdbDrXLC-c

 

"BORGO PACE"
Cornetta: Beniamino Piemontese



"Borgo Pace": questo è il nome di un quartiere, anzi della parte più periferica del quartiere Rudiae, a Lecce.
C'è la chiesa, S. Maria della Pace, da cui prende il nome il piccolo borgo di case popolari ubicato lungo la via che porta a Taranto, Via Taranto, appunto.
C'è il teatro, il "Teatro Koreja"; ci sono le vecchie "Manifatture dei Tabacchi", ora dismesse; ci sono le piccole attività commerciali, sempre più rade; c'è la vita quotidiana delle persone, ma ci sono anche le storie di disperazione e di morte dei poveri senzatetto che vivono (e muoiono) in catapecchie fatiscenti e pericolanti.
"Borgo Pace" risuona per raccontare appunto la storia della periferia di una città, uguale a quelle di tante altre periferie di tante altre città.
BENIAMINO PIEMONTESE
Lecce, 3 aprile 2014


 

.......

Google+

https://www.google.com/+BeniaminoPiemontese

"Sveva a Kalena"

Presentazione del volume "Sveva" di Beniamino Piemontese presso "Il Tempio di Arcadia" a San Nicandro Garganico (FG)

http://www.messapi.info/Sveva.htm

 

.......

VIDEO

PIAZZA PARTIGIANI

Tromba: Beniamino Piemontese

 

http://youtu.be/sspG0OTcIeQ

PIAZZA PARTIGIANI
Tromba: Beniamino Piemontese


Approssimandosi la ricorrenza del 25 Aprile, anniversario della Liberazione, ho provato il desiderio di suonare con la mia tromba "Ilaria" (King Cleveland 600) alcune note dedicate alla piazza della mia città dedicata al ricordo ed alla celebrazione del valore dei Partigiani, ove è collocata una grande stele marmorea ed una lapide bronzea.
Beniamino Piemontese
(Lecce)

 

.......

VIDEO

FANFARA PER DONNA LUIGIA

Cornetta: Beniamino Piemontese

 

http://www.youtube.com/watch?v=Ea-QO6qZPxs

Fanfara per Donna Luigia (in Fa Maggiore)
Cornetta: Beniamino Piemontese

Dedicata a Luigia Mastrolia De Nunzio

 

.......

VIDEO

IN MORTE DI VERONICA E DINO

 

 

https://www.youtube.com/watch?v=wZzrBVL88mo

 

In morte di Veronica e Dino

Cornetta: Beniamino Piemontese
(Lecce - 2014)

Il video è dedicato alla memoria dei Signori Veronica Piggini e Dino Martina, una coppia di senzatetto scomparsi tragicamente a Lecce nel gennaio di quest'anno.

Il brano è una interpretazione personale di 3 esercizi tratti dal volume: "La Tromba" del M° Renato Soglia

 

.......

UNA SOCIETÀ IN PUNTO DI MORTE

Una società che si definisce tale a parole ma che è fatta di persone che non sanno o (ancor peggio) non vogliono badare agli anziani e agli ammalati, e che si disinteressano della condizione di indigenza, di povertà e di miseria del prossimo, è una miserabile accozzaglia di egoisti che non sono neanche una società ma solo un miscuglio mal amalgamato che resta sulla carta solo come una aggregazione fisica e geografica, forse anche con uno status politico e istituzionale, che non è più assolutamente una comunità civile e sociale che può durare nel tempo, ma che anzi si trova in punto di morte.

Beniamino Piemontese

.......

15 marzo 2014

LA BEFFA AI DANNI DI IOLANDA E UGO

Rileggere oggi l'articolo pubblicato da Belpaese lo scorso 22 dicembre 2012, conoscendo invece le condizioni disastrose in cui si ritrovano a vivere ancora oggi Ugo e Iolanda, suona davvero come una miserabile beffa!

 

Articolo:

(22 dicembre 2012)

BELPAESE

"Regalo di Natale da Palazzo Carafa: una casa per Ugo e Iolanda"

di Melissa Perrone

Il numero integrale di Belpaese:

http://www.belpaeseweb.it/archivio_news/N__487_del_22_12_2012.pdf

 

.......

7 marzo 2014

UN CONCERTO DI BENEFICENZA IN RICORDO DI VERONICA E DINO

Proposta per un'iniziativa pubblica di beneficenza

 

UN CONCERTO DI BENEFICENZA IN RICORDO DI VERONICA E DINO

Proposta per un'iniziativa pubblica di beneficenza


 

All'Ill.mo Dott. Paolo Perrone - Sindaco di Lecce e Presidente del Comitato "Lecce2019"

All'Ill.mo Avv. Carmen Tessitore - Vice Sindaco di Lecce e Assessore alle Politiche Sociali

e p. c. a:

S. E. Rev.ma Mons. Domenico Umberto d'Ambrosio - Arcivescovo Metropolita di Lecce

S. E. Dott.ssa Giuliana Perrotta - Prefetto di Lecce

Rev.mo Don Attilio Mesagne - Direttore della Caritas Diocesana di Lecce e della "Casa della Carità"

Rev.mo Don Simone Renna - Parroco della Chiesa di Santa Maria della Pace in Lecce

Ill.mo Sig. Airan Berg - Coordinatore artistico di "Lecce2019"


 

Ill.mo Signor Sindaco Dott. Paolo Perrone,

Ill.mo Signor Vice Sindaco Avv. Carmen Tessitore,

ad un mese dalla tragedia della morte terribile dei compianti Signori Veronica Piggini e Dino Riccardo Martina, morti di stenti in una città che non vede i poveri, gli indigenti, i bisognosi, i sofferenti, mi sembra di poter dire che sebbene siano scorsi fiumi di inchiostro e profluvi di discorsi, di fatti invece ce ne siano pochi per contrastare un fenomeno sempre più dilaganti: l'emarginazione e il disagio degli esclusi.

Forse sarebbe il caso che i cittadini, invece di vivere rintanati nell'agio delle proprie case, tra le solide mura domestiche, al caldo dei termosifoni e davanti ad una tavola imbandita, uscissero in piazza o si ritrovassero in un luogo pubblico e parlassero di quel che è avvenuto, per riflettere e per non dimenticare (cosa che è sempre troppo facile e troppo comodo da fare).

Chi come il sottoscritto è un artista, o un poeta, o un musicista, o un attore, ecc., può fare una cosa: andare in piazza a ritrovarsi insieme agli altri cittadini ed esprimere a proprio modo, secondo la propria forma di espressione preferita e la propria sensibilità, cosa ha provato e cosa vive dentro di sé per la tragica fine di Veronica e Dino.

Ecco ciò che penso e queste sono le mie idee, da cui scaturisce la seguente mia proposta: dare vita ad un concerto e/o a un recital di beneficenza per ricordare Veronica e Dino ed il loro vissuto, un'iniziativa pubblica a cui sia chiamata a partecipare tutta la cittadinanza, che dovrebbe essere organizzata a due uniche condizioni:

  1. che sia totalmente gratuita, vale a dire che sia a titolo gratuito la presenza degli artisti (musicisti, poeti, attori, ecc.); gratuita la fornitura del service audio; ecc.

  2. che l'iniziativa sia finalizzata ad una raccolta fondi per la Caritas Diocesana di Lecce (ovviamente se la stessa fosse d'accordo), e per la "Casa della Carità" (idem come prima).

L'iniziativa potrebbe avere luogo presso il Parco pubblico comunale della Torre di Belloluogo che certamente si presta con il suo ambiente naturale e storico, ed anche con la sua vicinanza al Cimitero cittadino in cui sono sepolti i compianti Signori Dino e Veronica, ad ospitare tale iniziativa in loro ricordo con la cittadinanza e gli artisti.

Ill.mo Signor Sindaco Dott. Paolo Perrone,

Ill.mo Signor Vice Sindaco Avv. Carmen Tessitore,

restando in attesa di una Vostra cortese risposta a questa mia, Vi porgo i miei ossequi.

Beniamino Piemontese

Lecce, 7 marzo 2014
 

Facebook: Beniamino Della Torre Belloluogo

 

12 marzo 2014

UN CONCERTO DI BENEFICENZA IN RICORDO DI VERONICA E DINO

Lettera del Vice Sindaco di Lecce Avv. Carmen Tessitore


Egregio Signor Piemontese,
sono sicura che il ricordo di Veronica e Dino vivrà per sempre nei nostri cuori.

Il periodo attuale è di grande difficoltà per le famiglie e per le persone, già in condizioni di disagio. La tensione sociale non giova, alla causa dei bisogni dilaganti e non risolve le vecchie e le nuove povertà. Nella nostra città si sta sviluppando una Rete di Solidarietà verticale e orizzontale che ci fa guardare con speranza al futuro.
 
Sono certa, nel ricordo di quella triste vicenda che ognuno di noi sarà più attento a promuovere quella "responsabilità fraterna" che il nostro papa Francesco ci invita ad agire nei rapporti con il nostro prossimo.

Carmen Tessitore

Vice Sindaco di Lecce e Assessore alle Politiche Sociali

....


Risposta di Beniamino Piemontese al Vice Sindaco di Lecce

Ill.mo Signor Vice Sindaco e Assessore Avv. Carmen Tessitore,
La ringrazio per avermi risposto facendomi partecipe delle Sue considerazioni personali e delle Sue qualificate valutazioni di amministratore pubblico.
Lo scrivente parla da artista qual è, in una città di artisti, poeti e musicisti in grande numero. Chi Le scrive modestamente ritiene che queste personalità e questi talenti artistici -che caratterizzano la nostra città tanto da averla fatta assurgere a candidata al riconoscimento di "Capitale europea della Cultura"- possano, anzi debbano, offrire un proprio contributo culturale di riflessione per tutta la comunità.
Per questo chi Le scrive continua a ritenere giiusto, o meglio doveroso, che ci sia una iniziativa culturale e pubblica avente come finalità la solidarietà verso i compianti Signori Veronica e Dino.
Se il Comune di Lecce non vorrà dare il suo patrocinio civile e morale, ed il suo sostegno gratuito, allora lo scrivente si vedrà costretta a farsene carico personalmente, chiamando e sollecitando artisti e persone sensibili a partecipare ad un incontro spontaneo presso il Parco della Torre di Belloluogo o in una piazza cittadina, onorando così il proprio dovere civile e morale verso Chi non è più.
Ossequi.
Beniamino Piemontese
(12 marzo 2014)

 

.......

CONTRADANZA

VIDEO

F. J. Haydn, Contredanse

French Horn: B. Piemontese

 

 

https://www.youtube.com/watch?v=GLLr0YVKKX4

 

Franz Joseph HAYDN, "Contredanse"
French Horn: Beniamino Piemontese


In memoria del M° Prof. Alessio Bambi
Docente di Fiati al Liceo musicale "Tito Schipa" di Lecce
(nucleo fondativo del Conservatorio Statale "Tito Schipa")

Video di Beniamino Piemontese
LECCE 2014

 

.......

VIVA LA MUSICA!

 

L. van Beethoven, "Marmotte"

Corno francese: B. Piemontese

 

 

https://www.youtube.com/watch?v=cssVtp6hGMs

 

L. van Beethoven, "Marmotte", Op. 52 (n.7)
Corno francese: Beniamino Piemontese
(Lecce - Italia)

Dedicato a Valentina De Nunzio

Video di Beniamino Piemontese

.......

10 febbraio 2014

UN MINUTO PER VERONICA E DINO

 

http://www.youtube.com/watch?v=ALJuEhR0xUU

 

UN MINUTO PER VERONICA E DINO

Omaggio alla memoria dei Signori Veronica Piggini e Dino Martina, la coppia di senzatetto che sono scomparsi tragicamente a Lecce pochi giorni orsono.

Il brano musicale è un'antica corale del XVI secolo suonata al corno da Beniamino Piemontese.

 

MESSAGGI

Messaggio inviato da S. E. Mons. Domenico d'Ambrosio - Arcivescovo Metropolita di Lecce:

Grazie per la sua costante attenzione a chi in vita è stato lasciato ai margini del cuore di tanti di noi.
+ Domenico d'Ambrosio

...

Messaggio inviato dall'Avv. Carmen Tessitore - Vice Sindaco di Lecce:

 

Aderisco alla bellissima iniziativa per non dimenticare... chi è stato dimenticato.

C. Tessitore

...

Messaggio inviato dalla Dott.ssa Giuliana Napoli, Capo della Segreteria del Sindaco di Lecce:

Serbiamo il ricordo di chi ha tragicamente perduto la vita, mentre attendeva di viverne una dignitosa, per  essere d’aiuto ai tanti che ancora oggi aspirano a questa condizione che è un diritto di ogni essere umano.

Giuliana Napoli

...

Messaggio inviato dal Prof. Maurizio Nocera, poeta e scrittore:

Caro Benia, commovente. E bello il corno. Ciao. Mauri

...

Messaggio inviato dal Prof. Fernando Sammarco - "Arthas" - Scrittore e Presidente dell'Ordine Sodale "I Leoni di Messapia":

I LEONI DI MESSAPIA si uniscono al cordoglio per la tragica scomparsa

dei Signori Veronica Piggini e Dino Martina.

 

.......

LETTERA APERTA AL COORDINATORE DI LECCE2019

di Beniamino Piemontese

Gentile Coordinatore Signor Airan Berg,

sento di dover dare una mia personale risposta ai Suoi pensieri e alle Sue considerazioni espresse nella Sua lettera pubblica del 7 febbraio u.s. al Reverendo Don Simone Renna, Parroco di S. Maria della Pace, officiante il rito funebre per i compianti Signori Veronica Piggini e Riccardo "Dino" Martina.

(continua)

Beniamino Piemontese

Lecce, 13 febbraio 2014

File PDF

 

.......

30 gennaio 2014

ISTANZA URGENTE AL SINDACO DI LECCE

DARE  UNA DEGNA SEPOLTURA CRISTIANA AI POVERI DEFUNTI DINO E VERONICA NEL CIMITERO DI  LECCE

 

La nostra città  di Lecce non ha saputo assicurare ai poveri Defunti Signori Veronica Piggini e Riccardo Martina (detto Dino), nostri Concittadini, le condizioni di un'esistenza decente e decorosa, come meritano tutte le creature umane e gli esseri civili.

La nostra città di Lecce sia degna della sua storia civile e religiosa e sappia almeno offrire una degna sepoltura cristiana ai poveri Defunti Signori Veronica Piggini e "Dino" Riccardo Martina.

La nostra città di Lecce, in segno di lutto per la morte dei poveri Defunti Signori Veronica Piggini e "Dino" Riccardo Martina, decreti il "Lutto Cittadino" nel giorno delle esequie dei nostri sfortunati Concittadini.

In fede.

Beniamino Piemontese - Cittadino di Lecce

Lecce, 30 gennaio 2014

 

 

.......

29 gennaio 2014

 

MALEBOLGE

Luogo è   in inferno detto Malebolge,
tutto di pietra di color ferrigno,
come la cerchia che dintorno il volge.

Nel dritto mezzo del campo maligno
vaneggia un pozzo assai largo e profondo,
di cui suo loco dicerò l'ordigno.

Dante Alighieri, Inferno

 


MALEBOLGE A LECCE
 

Spietata e miserabile come a Malebolge, nell'Inferno dantesco, è la scena dell'agonia e della morte dei poveri Dino e Veronica.
Non serve cercare altre parole per descrivere l'inferno in cui sono vissuti e sono morti come "Dannati della Terra" i poveri Dino e Veronica, a Lecce.
Miserabile è la condizione in cui stavano, non quelle povere creature!
Miserabile è la colpa di chi li ha lasciati vivere in quelle condizioni!
Dannati sono coloro che li hanno abbandonati in quell'inferno, messi a morte a Malebolge.
 
Beniamino Piemontese

 

.......

27 gennaio 2014

SIAMO TUTTI RESPONSABILI !

 

LETTERA AL SINDACO E AL VICESINDACO DI LECCE


SIAMO TUTTI RESPONSABILI

Le morti atroci e orribili dei Signori Veronica Piggini e Riccardo Martina inchiodano tutti noi, cittadini di Lecce, alle pesanti colpe della nostra indifferenza e disattenzione verso i bisognosi, gli emarginati, i poveri.
Siamo tutti responsabili!
 

Beniamino Piemontese
 
Lecce, 27 gennaio 2014

 

RISPOSTA DEL VICE SINDACO DI LECCE

Gentile Sig. Piemontese,

la triste notizia mi ha veramente colpita, sono sinceramente dispiaciuta. In questi momenti le parole non servono, qualsiasi ne appare vuota di fronte ad un dolore così grande. Purtroppo accade ciò che non vorremmo accadesse mai. Il mio dolore è anche il Vostro.

 

Cordiali saluti.

 

F.to C. Tessitore

(Vice Sindaco di Lecce e Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Lecce)

 

(28 gennaio 2014)

 

.......

5 gennaio 2014

TORRE DI BELLOLUOGO

"VISSI D'ARTE"
 

Video di Beniamino Piemontese

 

Sono trascorsi venti anni dall'inizio della nostra campagna di denuncia e sensibilizzazione in difesa della Torre di Belloluogo, da quando con mia moglie Carla, con il mio gemello Costantino, con tanti amici e amiche intellettuali, artisti, poeti, musicisti, ci siamo battuti per tutti questi anni per ottenere che la Torre di Belloluogo potesse salvarsi dalla distruzione e tornare finalmente a nuova vita. Abbiamo fatto il massimo di quanto fosse nelle nostre capacità ed in nostro potere. Mi piace pensare che, se fosse toccato a noi farlo, la Torre di Belloluogo sarebbe già stata aperta alla città ed ai cittadini da lungo tempo, e noi l'avremmo custodita meglio di com'è stato fatto finora, lasciata troppo spesso incustodita e in balìa di vandali.
 
Forse la mia è solo un'illusione, ed invece il destino beffardamente ci condannava a dover attendere la resurrezione del nostro amato Bene più tempo di quanto immaginassimo.
 
Spero che arrivi presto il momento che potremo vedere presto ogni giorno coi nostri occhi la luce inondare le sale della Torre di Belloluogo e dimostrare più di quanto abbiamo già fatto fino ad ora il nostro attaccamento ad essa.

Beniamino Piemontese

 

VIDEO


 

http://www.youtube.com/watch?v=Z8fJdileBEg

 

ASSOCIAZIONE IDEALE OSSERVATORIO TORRE DI BELLOLUOGO


L'Associazione Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo di Lecce, in occasione del ventennale della propria costituzione, presenta questo video dedicato alla Torre di Belloluogo, monumento medievale giunto fino a noi a testimonianza dell'antica gloria della città di Lecce sotto il reggimento illuminato di Maria d'Enghien che fu Contessa di Lecce e Regina di Napoli, a cavallo tra il XIV e il XV secolo.
Nei primissimi giorni del 1994, l'Associazione presentò un documento-video dal titolo "Vissi d'arte" con le immagini della Torre di Belloluogo fotografata da Beniamino Piemontese commentate da un testo poetico recitato da Carla De Nunzio in cui si denunciava lo stato di abbandono e di degrado di questo insigne monumento.

A distanza di 20 anni, l'Associazione propone questo documento filmato sulla Torre di Belloluogo tratto dal proprio archivio, e sceglie nuovamente il titolo della celeberrima aria della "Tosca" di Giacomo Puccini che risuona in sottofondo sulle note della tromba di Beniamino Piemontese.

Nell'approssimarsi dell'agognata e definitiva rinascita della Torre di Belloluogo, grazie al completamento delle opere pubbliche del Comune di Lecce, l'Associazione vuole ricordare l'impegno ventennale profuso in difesa del prezioso monumento e per la sua valorizzazione.


Prof.ssa Carla De Nunzio

Presidente dell'Associazione Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo
 

 

LETTERA DEL VICE SINDACO DI LECCE

Carissimi,
 

Il suono nostalgico della tromba nell'esecuzione dell'accorata romanza pucciniana, rende appieno la tristezza dell'abbandono e del degrado, ma al contempo testimonia quanto negli anni sia stata forte la vostra determinazione nel promuovere la tutela e la valorizzazione della Torre di Belloluogo, importantissimo complesso di architettura militare angioina.

 

Sono convinta che terminato l'intervento di ristrutturazione, sicuramente molto impegnativo, la Torre di Belloluogo riacquisterà tutto il suo splendore e potrà incantare ancora i cittadini ospitando rappresentazioni teatrali, opere, concerti e manifestazioni artistico-culturali, attraendo anche i numerosi turisti d’ARTE che scelgono Lecce come meta per le proprie vacanze.

 

Grazie per la vostra tenacia, la vostra sensibilità artistica, mi auguro che il vostro impegno nell'essere ..."custodi della bellezza" continui nel tempo.
 

Cordiali saluti.

 

Avv. Carmen Tessitore

 

Vice Sindaco della Città  di Lecce

 

Sul Web:

http://www.torredibelloluogo.com

 

.......

VIDEO

CHRISTMAS TRUMPET

Tromba: Beniamino Piemontese



"The First Noel"
(Canto natalizio inglese)

Dedicato alla cara Prof.ssa Tina Quarta Bambi Piemontese

 

.......

13 novembre 2013

VIDEO

"ANNA MARIA"

Musica di:

Beniamino Piemontese

Oboe:

Francesco Porpora

 

 

http://youtu.be/glLYXv4rRbs

 

Associazione Ideale

Anna Maria Massari - Antonio Leonardo Verri - Marianna Casto - Giorgio Di Lecce - Luigi Mura

Osservatorio Torre di Belloluogo

 

"ANNA MARIA"

In memoria di Anna Maria Massari

TORRE DI BELLOLUOGO

Lecce

14 aprile 2013

Il toccante brano musicale "Anna Maria", composto da mio marito M° Beniamino Piemontese, socio fondatore della nostra associazione, è dedicato alla memoria della grande Artista leccese Prof.ssa Anna Maria Massari, prematuramente scomparsa nel 1993, nostra carissima ed indimenticabile Amica, dalla squisita sensibilità artistica, culturale ed umana.

L'interpretazione del brano "Anna Maria"  è affidato al M° Francesco Porpora, professore dell'Orchestra Sinconica I.C.O. "Tito Schipa" della Provincia di Lecce, figlio della compianta Prof.ssa Anna Maria Massari. La voce struggente del suo strumento, l'oboe, e le note che emette, risuonano nella avvincente e suggestiva cornice della Torre di Belloluogo, e ben si accordano con il motivo ispiratore che ha guidato il compositore.

La particolare tonalità dello strumento sembra dare vita alle espressioni di una voce umana esprimendo molto bene il dolore e il rimpianto per la perdita irreparabile di una carissima Amica e di un'Artista eccezionale, ma anche la consapevolezza che né il distacco causato dalla morte, né il passare del tempo riescono a spezzare un legame profondo che si nutre del ricordo amorevole e affettuoso. Così il cuore di chi nutre duraturo affetto dimostra di dialogare ancora con le persone care, come qui ora con la nostra carissima Anna Maria, travalicando ogni distanza, terrena e ultraterrena.

Prof.ssa Carla De Nunzio

Presidente dell'Associazione Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo

http://www.torredibelloluogo.com/annamaria_massari.htm

 

NOTA

La registrazione del video è avvenuta domenica 14 aprile 2013 a conclusione dell'importante iniziativa culturale promossa e organizzata dall'Associazione Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo nell'ambito della rassegna "Itinerario Rosa 2013" patrocinata dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Lecce.

 

.......

10 novembre 2013

VIDEO

RUMBA PARA LORCA

"Rumba para Lorca" del M° Prof. Massimo Mura

Chitarrista e Compositore

 

Video di Beniamino Piemontese

 

http://youtu.be/YuEBqbQIA_Y

 

RUMBA PARA LORCA

"Rumba para Lorca" è il titolo che il M° Prof. Massimo Mura ha dato alla sua composizione per chitarra dedicata al Poeta Federico García Lorca.

La voce recitante è del M° Massimo Romano, attore e regista, che legge la poesia "Memento" di F. G. Lorca.

Compagnia Mura di Flamenco Andaluso
http://muraflamenco.wordpress.com/

Il brano è stato eseguito dal suo stesso autore nel corso del recital lirico-musicale che si è svolto la sera del 10 novembre 2013 presso il "Fondo Verri" a Lecce, con la direzione artistica del M° Mauro Marino.

Video di Beniamino Piemontese

 

.......

8 ottobre 2013

ISTANZA

NEL NOME DI AKSOY E DERLIK

Accogliere ed onorare nel Cimitero di Lecce

la sepoltura dei Bambini Profughi periti tragicamente nel naufragio di Lampedusa

 

ASSOCIAZIONE IDEALE

Anna Maria Massari - Antonio Leonardo Verri - Marianna Casto - Giorgio Di Lecce - Luigi Mura

Osservatorio Torre di Belloluogo

I sottoscritti Cittadini Italiani DE NUNZIO Carla, DONNO Ada, NOCERA Maurizio, PIEMONTESE Beniamino, residenti a Lecce, facenti parte ed in rappresentanza dell'Associazione Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo, rivolgono al Signor Sindaco della Città di Lecce, all'Amministrazione Comunale e all'intero Consiglio Comunale della Città di Lecce, la seguente istanza:

Istanza al Signor Sindaco della Città di Lecce per accogliere ed onorare nel Cimitero di Lecce la sepoltura dei Bambini Profughi periti tragicamente nel naufragio di Lampedusa

 

Ill.mo Signor Sindaco Dott. Paolo Perrone,
 
Nel cimitero di Lecce, tumulati nell'area detta "I solchi", sono sepolte le spoglie mortali di due piccolissimi Profughi, i Bambini Curdi Aksoy e Derlik, una femminuccia e un maschietto, annegati tragicamente vicino alla spiaggia leccese delle "Cesine", a pochi metri dalla salvezza costituita dall'approdo insieme ai loro genitori sulla costa italiana. Era il 6 ottobre del 1993.

Aksoy e Derlik, i piccoli Bambini Profughi che hanno perso la vita presso la riva leccese delle Cesine non dovevano morire ed oggi non possono essere dimenticati e messi da parte, come se la loro morte non fosse servita a risvegliare veramente e profondamente le nostre coscienze.

Sono trascorsi venti anni da quel fatidico giorno e la storia contemporanea ci ha mostrato solo ieri il tragico ripetersi in acque territoriali italiane, nel bellissimo e limpido mare di Lampedusa, in una dimensione  ancora più tragicamente ingigantita, il dramma epocale della strage dei Profughi, Uomini, Donne e Bambini, giunti dopo una lunga ed estenuante traversata in cerca della libertà, a pochi metri dalla salvezza, trovandovi invece una morte orribile.

Quanti altri piccoli Profughi come Aksoy e Derlik sono morti o sono scomparsi in mare inghiottiti dai flutti a Lampedusa?

Nel nome di Aksoy e Derlik, nel nome della carità cristiana, dell'etica civile e del diritto-dovere di ogni buon Cittadino Italiano, accogliamo ed onoriamo nel Cimitero di Lecce le spoglie dei piccoli Bambini Profughi che hanno perso la vita orribilmente e tragicamente nel mare italiano di Lampedusa, a pochi metri dalla riva, a pochi metri dalla salvezza e dalla vita.
 
In fede.
 
Carla De Nunzio, Ada Donno, Maurizio Nocera, Beniamino Piemontese
 
Lecce, 8 ottobre 2013
 

ASSOCIAZIONE IDEALE OSSERVATORIO TORRE DI BELLOLUOGO

www.torredibelloluogo.com

 

...

11 ottobre 2013

Re: Istanza al Signor Sindaco della Città di Lecce per accogliere ed onorare nel Cimitero di Lecce la sepoltura dei Bambini Profughi periti tragicamente nel naufragio di Lampedusa

In risposta all'istanza al Sindaco di Lecce presentata dallo scrivente insieme a Carla De Nunzio, Ada Donno e Maurizio Nocera, ho ricevuto questa lettera di un "Cittadino di Lecce" (come si firma il mittente), che riporto senza fare alcun commento perché parla da sola.

"Quando vado al Cimitero di Lecce a deporre qualche fiore sulle tombe dei nostri cari, attraverso una nuova ricca lucente città  di residenze sfarzose di defunti appartenenti alle famiglie agiate, e penso sempre alla penosa condizione di chi -essendo invece cittadino normale e meno privilegiato- deve lottare e sudare per dare una sepoltura decorosa al proprio caro scomparso.
Non so, allora, se il "primo cittadino" capirà  o comprenderà l'afflato di lungo corso che ha generato questa tua proposta commovente, ma penso che i bambini poveri e sfortunati morti senza poter vivere almeno una stozza di vita sulla terra meriterebbero di essere accolti ed ospitati da chi ha avuto ed ha di più   degli altri dalla vita terrena.
Perché  non si condanni per sempre i fortunati all'insensibilità  ed allo sprezzo verso la sfortuna dei più..
Eppure, il dramma degli sbarchi di immigrati clandestini continuerà, e le parole e le fanfare si inabisseranno insieme con quei naufraghi, ed i nostri cimiteri resteranno lo specchio di una nazione sempre più  disuguale, sia prima che dopo, senza fare neanche differenze tra origini o provenienze.
Se non si difende la vita di chi avrebbe il diritto a vivere, premurarsi di tutelare il diritto alla loro sepoltura non è   solo una passeggera lavatina alla propria coscienza?
Questa è   l'unica cosa che posso fare, augurarti di continuare con le tue iniziative, se è   questo che dà   un senso alla tua vita.
Io continuerò   a lasciare qualche fiore sulle vecchie tombe abbandonate, pensando a quanti hanno vissuto senza essere ricordati.

Tanto i defunti non stanno in quei loculi, normali o lucenti che siano.
Sono altrove, finalmente uguali."

 
Un cittadino di Lecce

 

...

11 ottobre 2013

RISPOSTA UFFICIALE DEL SINDACO DI LECCE

 

Carissimi, la vostra richiesta di sepoltura dei bambini periti nel mare di Lampedusa merita degna considerazione.

Ho disposto pertanto, presso gli Uffici competenti, la verifica della possibilità di accogliere i poveri resti mortali, ma come temevo,  mi  è stato comunicato che, in questo momento, il Comune di Lecce non è in grado di assolvere al compito cristiano da voi sollecitato.

Ma al di là della contingente situazione del nostro Cimitero, vi è un altro aspetto, squisitamente politico, che non ci permette di intervenire: le autorità italiane hanno infatti predisposto, per quei poveri corpi, una sepoltura collettiva affinché, almeno nella morte, possano trovare pace tutti assieme, come assieme fuggirono dal loro paese, in cerca di un futuro migliore, ignari della malvagità dei loro simili.

Cordiali saluti

Paolo Perrone

Sindaco di Lecce

 

MESSAGGIO DELLA PRESIDENTE DELL'ASSOCIAZIONE AL SINDACO DI LECCE

Carissimo Signor Sindaco Dott. Paolo Perrone,
 
ricevo la Sua risposta ufficiale alla nostra istanza umanitaria "Nel Nome di Aksoy e Derlik" e la accolgo con spirito di cristiana rassegnazione sapendo che almeno il pensiero affettuoso e compassionevole per questi poveri Bambini Profughi, come Aksoy e Derlik Vittime innocenti della strage compiuta dai trafficanti di esseri umani, potremo custodirlo in eterno nel nostro cuore, nei nostri ricordi di madri e padri che hanno avuto la fortuna di veder nascere e crescere accanto a sé le proprie adorate creature, i nostri figli.
Nei loro occhi e nei loro volti vedremo la luce degli occhi e la bellezza dei volti angelici di Aksoy e Derlik e di tutti i Bambini Profughi del mondo.
 
Carla De Nunzio
 
a nome anche degli altri firmatari dell'istanza

 

ASSOCIAZIONE IDEALE OSSERVATORIO TORRE DI BELLOLUOGO

www.torredibelloluogo.com

 

.......

26 settembre 2013

LA MIA TROMBA SI CHIAMA ILARIA

Beniamino con la tromba "Ilaria"

Beniamino con la tromba "Ilaria"

In omaggio alla memoria di Ilaria Pagliarulo, vittima innocente del Femminicidio, cioè della violenza bruta e omicida di un mostro d'uomo contro una Donna, ho deciso di chiamare "Ilaria" la mia tromba jazz, una tromba King Cleveland 600 che ha vissuto molte vite ma non ha mai assistito prima a tanta brutalità e violenza contro le Donne.

Spero che Ilaria, da lassù, possa ascoltare le note suonate con la sua tromba.

Beniamino

(Ringrazio mio figlio Ugo Raffaele per la fotografia)

 

...

NINNA NANNA PER ILARIA
 

NINNA NANNA PER ILARIA

 
Dedicata alla memoria di Ilaria Pagliarulo

 
Ilaria, Donna-Bambina
 
creatura di grande valore
 
hai avuto pietà dell'uomo

che ti ha sparato
 

hai avuto pietà del tuo aguzzino
 
che infieriva su di te
 
il carnefice che è tornato per colpirti
 
e strapparti la vita.
 
Nel tuo cuore l'amore innato
 
è più grande della violenza subita.
 
Hai avuto pietà del tuo assassino
 
il bruto che ti ha massacrato

tornato ad ucciderti.
 

L'amore nel tuo cuore
 
è stato più grande della violenza
 
e dell'omicidio del maschio assassino
 
perché tu sei

Ilaria, Donna-Bambina
 

creatura di grande valore
 
piena d'amore innato.

 

Beniamino Piemontese

 

 

IN ONORE DI ILARIA PAGLIARULO


    

In onore di Ilaria Pagliarulo

In onore di Ilaria Pagliarulo suonerò i primi tre "Studi Melodici" per Tromba del M° Reginaldo Caffarelli alla Torre di Belloluogo.
 

Beniamino Piemontese

Lecce, 26 settembre 2013

 

MESSAGGI

 

Dott.ssa Giuliana Napoli - Capo della Segreteria del Sindaco di Lecce

Gentile Beniamino,
è degno di nota il ricordo tenero e gentile di un uomo verso una creatura che ha perso la vita per mano di un altro uomo che ha smesso le vesti di essere umano per assumere quello di mostro.
Solo un essere mostruoso può pensare, difatti, di arrogarsi il diritto di decidere della vita degli altri, di spegnere il sorriso di una donna-bambina, di spezzare a metà la vita dei suoi genitori.
Quante altre "Ilaria" dovranno ancora immolarsi perché  una legge equa possa fermare il femminicidio di questo Paese che ci riporta indietro alle barbarie di antica memoria?
Non taciamo, non chiudiamo gli occhi... agiamo!
Grazie.
 
Giuliana Napoli
 

 

Prof. Maurizio Nocera - Poeta e Scrittore

Bellissimo testo. Grazie Benia. Ciao.

Maurizio

 

Prof.ssa Carla De Nunzio - Presidente Associazione Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo

Risposta a mio marito Beniamino Piemontese, inviata per conoscenza anche a:

Dott. Paolo Perrone - Sindaco di Lecce

Dott.ssa Giuliana Napoli

Prof.ssa Ada Donno

Prof. Maurizio Nocera

M° Costantino Piemontese
 

 
Carissimo Beniamino,
la giovane Ilaria è purtroppo vittima di una tragedia immane: il femminicidio. Prendendo spunto dall'iniziativa che mi annunci, ritengo che sia auspicabile svolgere una manifestazione a più voci contro questo dramma e, come proponi tu, la Torre di Belloluogo è la sede più adatta.
Carla

 

Dott.ssa Doriana Indino - Titolare Libreria "Libri e Musica" (Maglie)

Carissimo Beniamino,
sono certa che la sua dedica sarà splendida, così come ho avuto modo di constatare della sua persona.
Quando suonerà alla Torre di Belloluogo?
Affettuosi saluti.
 
Doriana

 

Prof.ssa Teresa Maria Rauzino - Presidente Centro Studi "G. Martella"  (Peschici)

Sempre sensibile! Condivido il tuo stato sul mio profilo facebook https://www.facebook.com/teresa.rauzino
 

 

Facebook

Beniamino Della Torre Belloluogo

 

.......

21 settembre 2013

CONTRO IL VANDALISMO ALLA TORRE DI BELLOLUOGO

 

NO ALLA BARBARIE!!!

 

LETTERA APERTA AL PRIMO CITTADINO DI LECCE

della Prof.ssa Carla De Nunzio

Presidente dell'Associazione Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo

 

Condanno e depreco il ripetersi puntuale di ignobili atti di vandalismo contro le strutture di pertinenza della Torre di Belloluogo. Questa volta ad essere state prese di mira dai vandali sono state alcune vetrate ed una cancellata poste davanti all'ingresso dell'ipogeo che si trova ubucato a poche decine di metri dalla Torre di Belloluogo. Ad accorgersi dell'accaduto durante una iniziativa culturale svoltasi lo scorso 14 settembre, ed a documentare per immagini il misfatto, è stato mio marito Beniamino Piemontese, socio attento e solerte, grandemente appassionato alla tutela della Torre di Belloluogo, che nella giornata di ieri ha scritto al Primo Cittadino di Lecce Dott. Paolo Perrone, rivolgendosi a lui anche nella sua veste di Presidente del Comitato "Lecce2019" per la candidatura di Lecce a Capitale Europea della Cultura 2019. Si tratta di due lettere, entrambe indirizzate per conoscenza anche alla sottroscritta e alla nostra Associazione. Viene pubblicata anche la risposta della Segreteria del Sindaco di Lecce a Piemontese.

Aggiungo anche le mie rimostranze ed esprimo tutto il mio rammarico alle doglianze del nostro socio Sig. Beniamino Piemontese, e chiedo pubblicamente al Signor Sindaco di Lecce di voler fissare un incontro con la nostra Associazione per discutere il grave problema del vandalismo contro il sito della Torre di Belloluogo ed esaminare insieme a noi che tanto amiamo la Torre di Belloluogo le possibili soluzioni contro tanta barbarie.

Prof.ssa Carla De Nunzio

Presidente dell'Associazione Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo

www.torredibelloluogo.com

 

....

20 settembre 2013

VANDALI ALLA TORRE DI BELLOLUOG

PRIMA LETTERA AL SINDACO DI LECCE

di Beniamino Piemontese

Sito monumentale della Torre di Belloluogo a Lecce - 14-09-2013 - foto di Beniamino Piemontese - www.messapi.info

Sito monumentale della Torre di Belloluogo a Lecce - 14 settembre 2013

Foto di Beniamino Piemontese - Messapi.info

 

20 settembre 2013

VANDALI ALLA TORRE DI BELLOLUOGO

LETTERA AL SINDACO DI LECCE

L'assalto dei vandali alla Torre di Belloluogo è una piaga dura da curare, specialmente se il sito monumentale della Torre di Belloluogo resta abbandonato e incustodito per gran parte del giorno e soprattutto della notte.

Da vent'anni mi batto per la rinascita e la valorizzazione della Torre di Belloluogo, ma di "spettacoli" come questo documentato dalle mie foto scattate lo scorso 14 settembre presso la Torre di Belloluogo, è piena la mia memoria.

Basta con questa mala pianta del vandalismo alla Torre di Belloluogo!

Basta con la Torre di Belloluogo abbandonata e incustodita per gran parte della giornata!

Basta!

Non solo io, ma tutti i cittadini di Lecce, del Salento, dell'Italia, dell'Europa, di qualsiasi parte del mondo siano, hanno diritto a godere della bellezza della Torre di Belloluogo!

Non voglio più vedere lo spettacolo orripilante delle distruzioni operate dai vandali nel sito della Torre di Belloluogo!

Affrontare ed estirpare la mala pianta del vandalismo, curare e guarire le ferite che questo brutto male infligge alla città, nel centro storico come nelle periferie, significa avere pienamente titolo a diventare la "Capitale Europea della Cultura 2019", non basta fare festa in piazza Sant'Oronzo.

Beniamino Piemontese - Messapi.info

 

RISPOSTA DELLA SEGRETERIA DEL SINDACO DI LECCE

---------- Messaggio inoltrato ----------
Da: <segreteriasindaco@comune.lecce.it>
Data: 20 settembre 2013 16:33
Oggetto: Re: VANDALI ALLA TORRE DI BELLOLUOGO
A: Beniamino Piemontese <beniaminopiemontese@gmail.com>

 
Gentile Sig. Piemontese,
la dirigente Branca del settore LL.PP. è stata informata della sua segnalazione per l’atto di vandalismo compiuto nella Torre ed ha assicurato gli interventi possibili.
Cordialmente
Giuliana Napoli
 

....

20 settembre 2013

VANDALI ALLA TORRE DI BELLOLUOGO

SECONDA LETTERA AL SINDACO DI LECCE



 
Al Gent.mo Dott. Paolo Perrone - Sindaco di Lecce
Presidente del Comitato "Lecce2019"
 
e p. c. a:
 
Gent.ma Dott.ssa Giuliana Napoli
Capo della Segreteria del Sindaco di Lecce

 
Gent.ma Prof.ssa Carla De Nunzio
Presidente dell'Associazione Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo - Lecce




VANDALI ALLA TORRE DI BELLOLUOGO

Documentazione fotografica
Si allegano n. 2 fotografie

 

Gent.mo Signor Sindaco e Signor Presidente Dott. Paolo Perrone,

a completamento della mia lettera odierna, provvedo ad inviarLe altre due fotografie attestanti lo stato dei luoghi presso il sito monumentale della Torre di Belloluogo.

L'assalto dei vandali alla Torre di Belloluogo è un male deprecabile e doloroso che va combattuto senza tregua, ma è altrettanto doloroso per me rendermi conto che il prezioso Monumento e le sue pertinenze non sono oggetto di quell'attenzione che sarebbe dovuta di chi di competenza visto l'incarico e il ruolo che ricopre.

Ad un male si aggiunge altro male. Col tempo la situazione invece di migliorare peggiora di giorno in giorno, ed il sito invece di progredire verso il meglio, tende a cadere comunque nella rovina.

Inoltre chi scrive nutre serie perplessità circa il tipo di lavori e di opere poste in essere presso il sito monumentale della Torre di Belloluogo, in cui le esigenze di conservazione, di tutela e di valorizzazione sono prioritarie rispetto a tutto il resto.

Restando in attesa di delucidazioni in merito agli interventi che codesta Amministrazione Comunale di Lecce ed i competenti Uffici vorranno intraprendere per scongiurare il ripetersi di tali scellerati e distruttivi atti di vadalismo, e dicendomi disponibile ad esplicitare in toto le mie personali obiezioni circa i lavori svolti o in atto nel cantiere del Parco della Torre di Belloluogo, Le porgo i miei ossequi.

Beniamino Piemontese

Lecce, 20 settembre 2013

....

DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA

14 settembre 2013

Sito monumentale della Torre di Belloluogo a Lecce

Foto di Beniamino Piemontese - Messapi.info

Sito monumentale della Torre di Belloluogo a Lecce - 14-09-2013 - foto di Beniamino Piemontese - www.messapi.info

 

Sito monumentale della Torre di Belloluogo a Lecce - 14-09-2013 - foto di Beniamino Piemontese - www.messapi.info

Sito monumentale della Torre di Belloluogo a Lecce

Foto di Beniamino Piemontese - Messapi.info

 

Sul Web:

ASSOCIAZIONE IDEALE OSSERVATORIO TORRE DI BELLOLUOGO

www.torredibelloluogo.com

 

.......

 17 settembre 2013

L'AGONIA DI SAN PIETRO DEI SAMARI A GALLIPOLI

 

DISGRAZIATI!

Portare alla distruzione un Bene Monumentale che è stato dichiarato "Monumento d'interessa nazionale " non è solo un reato: è un CRIMINE!

Lo scandalo della Chiesa di San Pietro dei Sàmari a Gallipoli è una delle più grandi vergogne del Salento. Lo stato pietoso di questo insigne Monumento religioso mi ricorda il caso altrettanto grave dell'Abbazia di Santa Maria di Càlena a Peschici.

Ci dobbiamo soltanto vergognare!

Sono amareggiato profondamente. Per salvare San Pietro dei Sàmari non sono bastate le mobilitazioni, le manifestazioni, le occupazioni simboliche a cui abbiamo partecipato anche noi dell'Osservatorio Torre di Belloluogo, anche quando i proprietari facevano finta di voler dialogare, noi abbiamo continuato a protestare e a manifestare contro il disinteresse, l'incuria, il degrado, ritenendo che solo l'espropriazione del Bene per ragioni di pubblica utilità potesse essere la soluzione per salvare il Monumento. Ed invece, non è avvenuto niente di buono, la situazione è notevolmente peggiorata, ora siamo allo sfascio. Sono avvilito. Non è servito a niente il nostro impegno! Maledetti...

1996: "Salpando per Bisanzio". Inizio della campagna condotta dall'Osservatorio Torre di Belloluogo a difesa dei monumenti bizantini del Salento, Abbazia di San Mauro, in agro di Sannicola (Le), Abbazia di San Salvatore e Chiesa di San Pietro dei Sàmari, in agro di Gallipoli (Le). Ad oggi l'unica essere stata salvata dopo tante lotte e acqusita al patrimonio pubblico del Comune di Sannicola è San Mauro. San Salvatore e San pietro dei Sàmari sono in condizioni disastrose

Ecco le date della prosecuzione della campagna dell'Osservatorio Torre di Belloluogo in difesa dei monumenti bizantini del Salento:

2006: "Ri/Salpando per Bisanzio". 2008: "Salpando per Bisanzio... ancora una volta".

Ed ora, nel 2013? Riprendere la battaglia è necessario, ma se toccasse a me sceglierei un titolo molto forte, del tipo: "Maledetti distruttori!"

A tutti coloro, cittadini, enti, istituzioni, che ne sono responsabili, io grido:

Disgraziati!

Così mandate alla distruzione un Bene Monumentale che è Monumento d'Interesse Nazionale, Patrimonio della Civiltà non solo del Salento, ma della Puglia, dell'Italia, dell'Europa, del Mediterraneo!!!

Beniamino Piemontese - Messapi.info

 

....

Documentazione

28 febbraio 2009

REGIONE PUGLIA

SCHEDA DI SEGNALAZIONE

SAN PIETRO DEI SAMARI

BENE DEL PAESAGGIO

Segnalazione inviata il 28 febbraio 2009 da: Osservatorio Torre di Belloluogo

 

http://paesaggio.regione.puglia.it/osservatorio/scheda_1_segnalazione.php?id_poi=204&KT_back=1


....

FACEBOOK

Beniamino Della Torre Belloluogo

 

....

Documentazione

19 febbraio 2008

Articolo:

LECCEPRIMA

Politici "occupati". E San Pietro dei Samari crolla

Politici "occupati". E San Pietro dei Samari crolla

Gallipoli: ancora senza esito gli appelli di Italia Nostra e dell'Osservatorio Torre di Belloluogo per salvare la chiesetta bizantina. La Provincia ha promesso un finanziamento. Ma il degrado avanza

http://www.lecceprima.it/politica/politici-occupati-e-san-pietro-dei-samari-crolla.html

 



 

Potrebbe interessarti: http://www.lecceprima.it/politica/politici-occupati-e-san-pietro-dei-samari-crolla.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/LeccePrimait/112352998793334

 

....

Documentazione

Articoli:

TELERAMANEWS

(16 settembre 2013)

Da chiesa a parcheggio, l’involuzione di San Pietro dei Samari

E' l'unica chiesa legata alle crociate di cui si ha certezza nel salento occidentale. Ma San Pietro dei Samari, a Gallipoli, continua a crollare ed è stata addirittura trasforma in parcheggio

(17 settembre 2013)

Chiesa dei Samari, Errico: "Per salvarla ci vuole la mano del Ministro"

La chiesa dei Samari a Gallipoli rischia di diventare un rudere. Lo hanno documentato le nostre telecamere. Secondo il sindaco errico per recuperarla è necessario l'intervento del ministro, e sulla polemica del vicino parcheggio dice: è lontano dalla chiesa, non deve scandalizzare nessuno.

http://www.trnews.it/2013/09/17/da-chiesa-parcheggio-linvoluzione-di-san-pietro-dei-samari/12359909/

 

VIDEO

del servizio giornalistic del 16-09-2013

 

http://www.youtube.com/watch?v=z9oo6FEjnt8

 

.......

10 settembre 2013

LE MORTI BIANCHE: UNA BARBARIE FEROCE E SANGUINARIA

CONTINUIAMO LA LOTTA DI MICHELE FRASCARO CONTRO LE MORTI BIANCHE!

Il compianto Dott. Michele Frascaro, fondatore e direttore de "L'impaziente" (Foto: Lecceprima.it) - www.michelefrascaro.it

Il compianto Dott. Michele Frascaro, fondatore e direttore de "L'impaziente"

 

BASTA MORTI SUL LAVORO!

UNA BATTAGLIA DI CIVILTÀ

UN IMPEGNO CIVILE PER ONORARE LA MEMORIA DEL GIORNALISTA MICHELE FRASCARO

 

Una battaglia di civiltà contro le "Morti Bianche", contro la strage di lavoratori che ogni giorno sono vittime di incidenti, spesso mortali, sul posto di lavoro, nelle fabbriche e nei cantieri, nel Salento, come nel resto della Puglia e in tutt'Italia.

Un impegno civile che, come scrive il nostro socio Beniamino Piemontese nella lettera indirizzata al Sindaco di Lecce, è dedicato alla memoria del Giornalista Michele Frascaro, fondatore della rivista "L'impaziente", scomparso prematuramente a 37 anni nel 2010 mentre partecipava ad una riunione a Casarano con i lavoratori del calzaturificio Adelchi in crisi, per difendere la dignità di quegli operai a prezzo della Sua vita.

Carla De Nunzio

Presidente dell'Associazione Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo

www.torredibelloluogo.com

 

LETTERA AL SINDACO DI LECCE

La tragica catena di morti sul lavoro nel Salento sono una barbarie feroce che uccide i Lavoratori e distrugge le famiglie dei Caduti che offende e vilipende anche la memoria del compianto Giornalista Dott. Michele Frascaro che tanto ebbe a cuore  la condizione di lavoro degli operai sul posto di lavoro, in fabbrica e nei cantieri, e si prodigò per combattere e debellare questa tristissima piaga sociale dall'altissimo costo in Vite umane.

Beniamino Piemontese

 

Sito Web:

www.michelefrascaro.it

 

.......

 8 settembre 2013

FESTA DELLA MADONNA DI CÀLENA

Abbazia di Santa Maria di Càlena a Peschici (FG)

La statua lignea policroma di S. Maria di Kàlena (o di Càlena) col Bambino,

conservata anticamente nella Chiesa abaziale di Càlena, è custodita nella Chiesa Matrice di Peschici


 

ASSOCIAZIONE IDEALE

Anna Maria Massari - Antonio Leonardo Verri - Marianna Casto - Giorgio Di Lecce - Luigi Mura

Osservatorio Torre di Belloluogo

 

CÀLENA NEL CUORE

 MESSAGGIO DI APPREZZAMENTO DI

S. E. MONS. DOMENICO UMBERTO D'AMBROSIO - ARCIVESCOVO METROPOLITA DI LECCE

 

"Grazie per la bellissima 'Calena nel cuore'. Ѐ di una bellezza mesta quasi come le pietre dell'abbazia che implorano qualcuno che le raffermi e le ridoni vita."

+Domenico d'Ambrosio

Arcivescovo Metropolita di Lecce

 

RINGRAZIAMENTI


Insieme a mio marito Beniamino Piemontese, autore del brano musicale "Càlena nel cuore" per Tromba solista dedicato a S. E. Mons. Domenico Umberto d'Ambrosio, Arcivescovo Metropolita di Lecce, desidero manifestare i più calorosi e sentiti ringraziamenti al nostro Arcivescovo per il Suo bellissimo messaggio di apprezzamento che abbiamo appena ricevuto, di cui riporto alcune frasi. Le parole di S. E. Mons. Arcivescovo d'Ambrosio costituiscono una grande soddisfazione per mio marito Beniamino, per me e i miei familiari e per la nostra associazione.

Carla De Nunzio

Presidente dell'Associazione Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo

Lecce, 12 settembre 2013

 

 "CÀLENA NEL CUORE"

LETTERA A S. E. MONS. DOMENICO UMBERTO D'AMBROSIO

ARCIVESCOVO METROPOLITA DI LECCE

OSSERVATORIO TORRE DI BELLOLUOGO - "Càlena nel cuore" di Beniamino Piemontese

 

OSSERVATORIO TORRE DI BELLOLUOGO - Spartito di "Càlena nel cuore" di Beniamino Piemontese

 

A LECCE CON "CÀLENA NEL CUORE"

Si intitola "Càllena nel cuore" ed è dedicata al Reverendissimo Arcivescovo Metropolita di Lecce S. E. Mons. Domenico Umberto d'Ambrosio l'ultima composizione musicale di mio marito Beniamino Piemontese, socio fondatore dell'Associazione Ideale "Osservatorio Torre di Belloluogo" ed artista poliedrico.

Nella lettera dedicatoria a S. E. Mons. Domenico Umberto d'Ambrosio, il compositore Beniamino Piemontese scrive:

"Approssimandosi l'8 settembre, giorno in cui la Chiesa celebra la Natività della B.V. Maria, ed in cui a Peschici ricorre l'annuale Festa della Madonna di Càlena, mi permetto di fare dono a Sua Eccellenza di una mia piccola composizione musicale intitolata "Càllena nel cuore" che ho pensato, forse troppo arditamente, di dedicare a Sua Eccellenza visto che è il più grande e autorevole sostenitore della causa della salvezza dell'importantissima abbazia medievale pugliese, Santa Maria di Càlena in Peschici, che versa purtroppo abbandonata in uno stato di ignobile degrado."

L'Autore non è nuovo ad esperienze musicali e compositive. Sebbene si consideri solo un dilettante, Beniamino ha una solida formazione culturale e musicale visto l'amore che lo ha sempre legato all'Arte ed alla Musica, soprattutto quella classica, con frequentazioni giovanili nei generi pop, underground e jazz.

Legato da un vincolo di sangue alla terra garganica per le origini della famiglia paterna, Beniamino conserva un'attrazione ancestrale con le atmosfere forti ma dolci di quella parte della Puglia settentrionale che lo ha visto nascere e dov'è cominciata la sua formazione culturale ed artistica.

Saluto con entusiasmo questa composizione dal carattere sacrale fortemente suggestiva nella notazione musicale che si caratterizza  per la scelta dello strumento: la tromba.

Da molti gioni Beniamino fa risuonare queste note stabilendo già ora, da Lecce, il vincolo artistico, culturale, esistenziale e spirituale con le vestigia dell'antichissima Abbazia di Santa Maria di Càlena a Peschici e con il Gargano tutto, rinnovando quel legame culturale che fu rinsaldato nel luglio 2010 con la premiazione, avvenuta proprio a Peschici, del racconto "Sveva" scritto da mio marito Beniamino, vincitore della sezione racconto del 2° Certame Culturale "Sant'Elia Profeta".

Oggi, da Lecce, voglio esprimere e rinnovare anch'io i voti di mio marito Beniamino per la salvezza dell'antico tempio cristiano di Santa Maria di Càlena, difeso strenuamente da S. E. Arcivescovo Mons. Domenico Umberto d'Ambrosio, peschiciano di nascita, che da sempre si è fatto voce critica ed ha lanciato appelli e strali alla comunità locale e alle autorità pubbliche contro lo stato di miserevole abbandono in cui versa l'Abbazia di Càlena.

Prof.ssa Carla De Nunzio

Presidente dell'Associazione Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo

 

Sito Web

ASSOCIAZIONE IDEALE OSSERVATORIO TORRE DI BELLOLUOGO

www.torredibelloluogo.com

 

....

LIRICHE

 

MADONNA DI CÀLENA

Con la Madonna di Càlena
Andate in processione
Anche per me

Alla Madonna di Càlena
Rivolgete le vostre preghiere
Anche per me

Della Madonna di Càlena
Elevate il vostro canto
Anche per me

Per la Madonna di Càlena
Suonate le vostre note
Anche per me

Nella Madonna di Càlena
Festeggiate la ricorrenza
Anche per me

Beniamino
 

....

La mia tromba per Càlena
 

La mia tromba a Càlena

un giorno suonerà

le note più acute

per festeggiare la sua rinascita,

scaccerà una volta per tutte

e per sempre i suoi distruttori.
 

Beniamino

 

....

A Càlena
 

A Càlena

prima che cali la sera.

A Càlena

al calar della sera.

A Càlena

cala la sera.

 

Beniamino

 

.......

29 agosto 2013

UNA VERGOGNA!

 

Lettera aperta al Sindaco di Lecce

 

di Beniamino Piemontese

 

Una vergogna!

 

Una vergogna è pensare di sfrattare gli "Artisti di strada" dal centro storico di Lecce!

La vera vergogna sono i palazzi abbandonati e fatiscenti del centro storico di Lecce!

Due tra tutti: l'ex Caserma "Vittoriano Cimmarrusti" (nella foto in allegato) e l'ex "Ospedale dello Spirito Santo" dell'Architetto Gian Giacomo dell'Acaya.

Lecce, via Libertini 37 - Un colorito gruppo di  "Artisti di strada" espone le proprie opere davanti l'edificio abbandonato e fatiscente dell'ex Caserma "“Vittoriano Cimmarrusti" accanto alla Chiesa di Santa Teresa - Foto di Beniamino Piemontese - 28 agosto 2013

Lecce, via Libertini 37 –    Un colorito gruppo di  "Artisti di strada" espone le proprie opere davanti l'edificio abbandonato e fatiscente dell'ex Caserma "“Vittoriano Cimmarrusti" accanto alla Chiesa di Santa Teresa -  –Foto di Beniamino Piemontese - 28 agosto 2013

 

Venti di guerra soffiano sulla piccola, variopinta e laboriosa comunità degli "Artisti di strada" del centro storico di Lecce.

Infatti, qualche commercianti infastidito dalla loro presenza sta premendo da mesi affinché il Comune di Lecce li sfratti dalle vie del centro cittadino, mettendoli questa volta per davvero sul lastrico.

Come sarebbero state amorfe e sbiadite le sere di quest'estate nei pochi tratti del centro storico senza la presenza attraente e colorita degli "Artisti di strada"!

Qualcuno grida alla vergogna per la presenza in strada degli "Artisti di strada": ma che artisti di strada sarebbero se non esponessero in strada al pubblico la loro arte?

Una vergogna è pensare di sfrattare gli "Artisti di strada" dal centro storico di Lecce!

La vera  vergogna sono i palazzi abbandonati e fatiscenti del centro storico di Lecce!

Due tra tutti: l'ex Caserma "Vittoriano Cimmarrusti" (nella foto) e l'ex "Ospedale dello Spirito Santo" dell'Architetto Gian Giacomo dell'Acaya.

Vergogna!

Beniamino Piemontese

(Lecce)

29 agosto 2013

 

.......

22 agosto 2013

UN'ALTRA CANDIDATURA POSSIBILE E AUSPICABILE

per Lecce "Capitale Europea della Cultura 2019"

 

Com'è possibile e auspicabile un'altro tipo di Festa dei SS. Patroni a Lecce, ed anzi com'è certo che sarà dato che lo vuole fortemente (e lo ha detto a chiare lettere!) il nuovo Arcivescovo Metropolita di Lecce, così è anche possibile e auspicabile che ci sia un altro tipo di candidatura di Lecce a "Capitale Europea della Cultura 2019".

Com'è giusto che la "Festa di S. Oronzo" (come viene chiamata generalmente dal popolino leccese la ricorrenza dei SS. Patroni di Lecce) torni ad essere la solennità religiosa e spirituale del SS. Martiri Oronzo, Giusto e Fortunato, così anche è giusto (e possibile e auspicabile) che la candidatura di Lecce a "Capitale Europea della Cultura 2019" sia il portato di un movimento artistico e culturale, invece di essere un mero fatto amministrativo, burocratico e istituzionale.

Beniamino Piemontese

Lecce, 22 agosto 2019

 

.......

18 agosto 2013

Iniziativa artistico-culturale

SETTANTASETTE NOTE PER FEDERICO GARCÍA LORCA

IN ONORE DEL POETA FEDERICO GARCÍA LORCA

nel Settantasettesimo Anniversario della Sua tragica scomparsa

Torre di Belloluogo - Lecce, 18 agosto 2013 (ore 20.00)

 

ASSOCIAZIONE IDEALE

Anna Maria Massari - Antonio Leonardo Verri - Marianna Casto - Giorgio Di Lecce - Luigi Mura

OSSERVATORIO TORRE DI BELLOLUOGO

A nome mio personale e dell'Associazione Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo, aderisco moralmente all'iniziativa "Settantasette Note per Federico García Lorca" promossa da mio marito Beniamino Piemontese, artista e socio fondatore dell'Osservatorio.

Prof.ssa Carla De Nunzio

Presidente dell'Associazione Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo

Lecce, 14 agosto 2013

www.torredibelloluogo.com

 

SETTANTASETTE NOTE

PER FEDERICO GARCÍA LORCA

IN ONORE DEL POETA FEDERICO GARCÍA LORCA

nel Settantasettesimo Anniversario della Sua tragica scomparsa

Federico García Lorca

Federico García Lorca

(Fuente Vaqueros, 5 giugno 1898 - Fuente de las Lágrimas, 18 agosto 1936)

 

SETTANTASETTE NOTE PER FEDERICO FEDERICO GARCÍA LORCA

 

Una lirica di Federico García Lorca

Voce: Maurizio Nocera

 

"Il Silenzio" in onore di Federico

Tromba: Beniamino Piemontese

 

TORRE DI BELLOLUOGO

Lecce, 18 agosto 2013

(ore 20)

 

....

ADESIONI

Prof.ssa Carla De Nunzio

Presidente Associazione Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo

Caro Beniamino,

le tue iniziative hanno veramente un afflato europeo. Complimenti!
Aderisco e partecipo moralmente e spiritualmente, tanto come cittadina quanto come presidente dell'Associazione di cui anche tu fai parte.

Carla

 

Dott. Fausto Rossetti

Città    della Pieve (PG)

Grazie Benia,

auguri anche a voi tutti. Ci sarò, ci sarò, con il pensiero ma ci sarò alle tue 77 note per Federico. Offro anch'io un mio contributo citando un brano del Poeta.

Fausto
 

Federico García Lorca, La pioggia

(...)

Il canto primitivo che dici al silenzio
e la storia sonora che racconti ai rami
il mio cuore deserto li commenta
in un nero e profondo pentagramma senza chiave.

(...)

 

Prof. Maurizio Nocera

Poeta e Scrittore

Bellissimo. Ciao. A presto.

Maurizio

 

...

LE IMMAGINI DI "SETTANTASETTE NOTE PER FEDERICO FEDERICO GARCÍA LORCA"

LETTERA DEL PRESIDENTE DELL'ASSOCIAZIONE IDEALE OSSERVATORIO TORRE DI BELLOLUOGO

---------- Messaggio originale ----------
Da: Prof.ssa Carla De Nunzio <carladenunzio@gmail.com>
Date: 21 agosto 2013 11:15
Oggetto: Immagini dell'iniziativa culturale SETTANTASETTE NOTE PER FEDERICO FEDERICO GARCÍA LORCA
A: Sindaco della Città di Lecce <sindaco@comune.lecce.it>, Gabinetto del Sindaco della Città di Lecce <gabinettosindaco@comune.lecce.it>, Segreteria del Sindaco - Città di Lecce <segreteriasindaco@comune.lecce.it>
Cc: maunocera@libero.it, "Messapi.info" <messapi.info@gmail.com>, beniaminopiemontese@gmail.com, torredibelloluogo@gmail.com, ada.donno@alice.it

 

LE IMMAGINI DELLA BELLA E SENTITA INIZIATIVA CULTURALE

Sono onorata di poter presentare le belle e suggestive immagini della sentita iniziativa culturale"SETTANTASETTE NOTE PER FEDERICO FEDERICO GARCÍA LORCA" , svoltasi presso la Torre di Belloluogo a Lecce lo scorso 18 agosto, in onore del Poeta Federico García Lorca nella ricorrenza del 77° Anniversario della Sua barbara ed efferata uccisione da parte dei falangisti spagnoli.

Sono rammaricata del fatto che questa importante iniziativa culturale di livello europeo non abbia suscitato alcun interesse da parte dell'Amministrazione Comunale della Città di Lecce.

Mi consola sapere che la vera cultura non ha bisogno né di riconoscimenti ufficiale né tantomeno di quelli accademici.

prof.ssa Carla De Nunzio

Presidente dell'Associazione Ideale Osservatorio Torre di Belloluogo

Lecce, 21 agosto 2013

 

SETTANTASETTE NOTE PER FEDERICO FEDERICO GARCÍA LORCA

IMMAGINI

Foto di  Ada Donno e Ugo Raffaele Piemontese

(Archivio dell'Osservatorio Torre di Belloluogo)

OSSERVATORIO TORRE DI BELLOLUOGO - SETTANTASETTE NOTE PER FEDERICO FEDERICO GARCÍA LORCA - Torre di Belloluogo Lecce, 18-08-2013 - www.torredibelloluogo.com

 

OSSERVATORIO TORRE DI BELLOLUOGO - SETTANTASETTE NOTE PER FEDERICO FEDERICO GARCÍA LORCA - Torre di Belloluogo Lecce, 18-08-2013 - www.torredibelloluogo.com

 

OSSERVATORIO TORRE DI BELLOLUOGO - SETTANTASETTE NOTE PER FEDERICO FEDERICO GARCÍA LORCA - Torre di Belloluogo Lecce, 18-08-2013 - www.torredibelloluogo.com

 

OSSERVATORIO TORRE DI BELLOLUOGO - SETTANTASETTE NOTE PER FEDERICO FEDERICO GARCÍA LORCA - Torre di Belloluogo Lecce, 18-08-2013 - www.torredibelloluogo.com

 

OSSERVATORIO TORRE DI BELLOLUOGO - SETTANTASETTE NOTE PER FEDERICO FEDERICO GARCÍA LORCA - Torre di Belloluogo Lecce, 18-08-2013 - www.torredibelloluogo.com

 

OSSERVATORIO TORRE DI BELLOLUOGO - SETTANTASETTE NOTE PER FEDERICO FEDERICO GARCÍA LORCA - Torre di Belloluogo Lecce, 18-08-2013 - www.torredibelloluogo.com

 

OSSERVATORIO TORRE DI BELLOLUOGO - SETTANTASETTE NOTE PER FEDERICO FEDERICO GARCÍA LORCA - Torre di Belloluogo Lecce, 18-08-2013 - www.torredibelloluogo.com

 

OSSERVATORIO TORRE DI BELLOLUOGO - SETTANTASETTE NOTE PER FEDERICO FEDERICO GARCÍA LORCA - Torre di Belloluogo Lecce, 18-08-2013 - www.torredibelloluogo.com

IMMAGINI

Foto di Ada Donno e Ugo Raffaele Piemontese

(Archivio dell'Osservatorio Torre di Belloluogo)

 

SETTANTASETTE NOTE PER FEDERICO FEDERICO GARCÍA LORCA

Una lirica di Federico García Lorca

Voce: Maurizio Nocera

 

"Il Silenzio" in onore di Federico

Tromba: Beniamino Piemontese

 

TORRE DI BELLOLUOGO

Lecce, 18 agosto 2013 (ore 20)

 

Sito Web:

ASSOCIAZIONE IDEALE OSSERVATORIO TORRE DI BELLOLUOGO

www.torredibelloluogo.com

 

...

RINGRAZIAMENTI

AL PRESIDENTE DELL'OSSERVATORIO TORRE DI BELLOLUOGO

 

---------- Messaggio originale ----------
Da: Beniamino Piemontese <beniaminopiemontese@gmail.com>
Date: 21 agosto 2013 14:01
Oggetto: Re: Immagini dell'iniziativa culturale SETTANTASETTE NOTE PER FEDERICO FEDERICO GARCÍA LORCA
A: "Prof.ssa Carla De Nunzio" <carladenunzio@gmail.com>
Cc: Sindaco della Città di Lecce <sindaco@comune.lecce.it>, Gabinetto del Sindaco della Città di Lecce <gabinettosindaco@comune.lecce.it>, Segreteria del Sindaco - Città di Lecce <segreteriasindaco@comune.lecce.it>, "maunocera@libero.it" <maunocera@libero.it>, "Messapi.info" <messapi.info@gmail.com>, Carla De Nunzio <torredibelloluogo@gmail.com>, Ada Donno <ada.donno@alice.it>

 
Carissima Carla,
 
ti ringrazio per le tue parole di apprezzamento e per la tua condivisione e il sostegno morale.
 
La nostra iniziativa, come hai detto bene tu, è stata di respiro europeo, ha travalicato gli angusti limiti provinciali che invece imperversano e impazzano in tanti "eventi" di quest'estate leccese e salentina.
 
Mi è pesato molto sentire intorno a questa iniziativa in onore del grande Poeta Federico Garcìa Lorca il disinteresse di tutti, non solo del Comune di Lecce (che poi dovrebbe saper accogliere e rappresentare le istanze e i progetti culturali di tutti i cittadini, non solo dei "soliti noti") ma soprattutto di quelli che si definiscno gli "operatori culturali" che ormai si muovono solo a pagamento, e non si scomodano più se non gli vengono sbandierati budget, manifesti, inviti, stampa e televisioni... Che squallore!
 
Ho fatto solo quel che mi ha detto il cuore, seguendo ragione e sentimento, coniugando "Sense and Sensibility", come dal titolo dell'opera della tua autrice preferita Jane Austen.
 
Sono profondamente grato al nostro carissimo prof. Maurizio Nocera, socio fondatore dell'Osservatorio come noi, come sua moglie la prof.ssa Ada Donno, che hanno condiviso con slancio questo progetto di volontariato culturale che ci ha portati nello splendido scenario (ancora abbandonato e chiuso alla cittadinanza pure in questo ferragosto 2013, e sono vent'anni di battaglie!!!) della nostra Torre di Belloluogo.
 
Troppo cose ancora da dire, avrei, ma lo farò in un'altra occasione.
 
Ora voglio semplicemente dirti: GRAZIE!
 
Tuo affezionatissimo
 
Beniamino

 

...

DOCUMENTO

13 agosto 2013

LETTERA AL SINDACO DI LECCE

----Messaggio originale----
Da:
beniaminopiemontese@gmail.com
Data: 13/08/2013 10.11
Cc: "Massimo Mura"<maxmuraflamenco@yahoo.it>, "maunocera@libero.it"<maunocera@libero.it>, "Carla De Nunzio"<carladenunzio@gmail.com>, "costa.tese@alice.it"<costa.tese@alice.it>
Ogg: Iniziativa artistico-culturale 77 NOTE PER FEDERICO GARCIA LORCA


 
Ill.mo Signor Sindaco di Lecce Dott. Paolo Perrone
 
e p. c. a:
Ill.mo Prof. Massimo Mura
Ill.mo Prof. Maurizio Nocera
Ill.ma Prof.ssa Carla De Nunzio
Ill.mo M° Costantino Piemontese

 
Oggetto:
Iniziativa artistico-culturale "77 NOTE PER FEDERICO GARCIA LORCA"



 
Ill.mo Signor Sindaco di Lecce Dott. Paolo Perrone,

con dispiacere debbo prendere atto che la mia lettera a Lei indirizzata precedentemente in data 7 agosto u.s. (in calce alla presente) è rimasta senza risposta.
Ignorare la richiesta di un Artista della levatura del Prof. Massimo Mura, Fondatore e Direttore della Compagnia di Flamenco "Mura", che chiedeva soltanto al Comune di Lecce che gli fosse permesso di svolgere una nobilissima iniziativa culturale nel cuore di Lecce per rendere omaggio alla Memoria del grande Poeta Federico Garcia Lorca rappresenta una grave disattenzione e costituisce una umiliante mortificazione per l'Artista che l'ha proposta.

inoltre ciò fa decadere ad un livello meno che provinciale la pretesa della Città di Lecce di presentarsi come candidata a "Capitale Europea della Cultura 2019" vista l'insensibilità verso un evento culturale certamente di livello europeo, com'è il dovuto e significativo omaggio al grande Poeta, Musicista, Compositore e Drammaturgo spagnolo secondo quanto era stato ideato dall'esimio Prof. Massimo Mura.

In onore al grande Poeta Federico Garcia Lorca ed anche in segno di solidarietà verso l'Artista Massimo Mura, lo scrivente comunica alla S. V. Ill.ma che la sera del 18 agosto p.v. sarà presso la Torre di Belloluogo per esprimere col suono della Tromba un omaggio al Poeta spagnolo nel 77° Anniversario della Sua tragica scomparsa.
L'iniziativa artistico-culturale avrà il titolo di "77 NOTE PER FEDERICO GARCIA LORCA".
L'iniziativa artistico-culturale vuole avere inoltre il concreto significato di rappresentare un valido sostegno alla candidatura di Lecce e non solo, ma dell'intero Salento a "Capitale Europea della Cultura 2019".

In fede

Beniamino Piemontese

Lecce, 13 agosto 2013



-------- Messaggio originale --------

Oggetto: In Memoria del Poeta Federico Garcìa Lorca
Data: Wed, 7 Aug 2013 12:07:00 +0200
Mittente: Beniamino Piemontese <beniaminopiemontese@gmail.com>
A: Sindaco <sindaco@comune.lecce.it>, Gabinetto Sindaco di Lecce <gabinettosindaco@comune.lecce.it>, Segreteria del Sindaco - Città di Lecce <segreteriasindaco@comune.lecce.it>
CC: Massimo Mura <maxmuraflamenco@yahoo.it>


Ill.mo Signor Sindaco di Lecce Dott. Paolo Perrone,

il 19 agosto ricorre l'anniversario dell'uccisione del Poeta Federico Garcìa Lorca, la cui figura appartiene alla Patrimonio della Cultura europea e mondiale.

A Lecce, come ogni anno, il Prof. Massimo Mura, poeta, scrittore e musicista leccese, rende omaggio al Poeta con un recital di Poesia e Musica.
Ho appena saputo dal Prof. Massimo Mura che gli sarebbe stata negata dall'Ufficio Cultura del Comune la disponibilità del Teatro Romano, per vari motivi, salvo il fatto di ottenerla grazie al versamento di 1000 euro.

Il Prof. Massimo Mura ha appena tenuto a Gallipoli, nel teatro "Tito Schipa" un importante Convegno dal titolo: "Tito Schipa e Federico Garcìa Lorca: un ponte ideale tra il Salento e la Spagna" a cui è stato
accordato il Patrocinio del Presidente della Repubblica Italiana che ha appositamente concesso per l'occasione anche una Medaglia d'oro.

Chiedo a Lei, Ill.mo Signor Sindaco di Lecce, che possa essere concesso al Prof. Massimo Mura di tenere il recital di Poesia e Musica in Memoria di Federico Garcìa lorca nel teatro Romano la sera del 19 agosto p.v. senza spesa ed anzi con il Patrocinio morale e gratuito del Sindaco della Città di Lecce.

Con ossequio.

Beniamino Piemontese

Lecce, 7 luglio 2013
 

 


Home Prima pagina Barocco per Duo Càlena Destino Sveva Torre di Belloluogo Parco di Belloluogo La strada di casa Appelli Lettere Archivio


MESSAPI.info - www.messapi.info

Autore e Webmaster: Beniamino Piemontese

E-mail: messapi.info@gmail.com